All'ultimo Salone di Pechino, BYD ha portato una concept che ha fatto scalpore. Si chiama Ocean M ed è una hatchback dall’aspetto sportivo che, secondo molti media locali, è stata sviluppata espressamente per l’Europa.

In effetti, date dimensioni e impostazione, sembra più adatta al Vecchio Continente che all’Asia, dove gli automobilisti preferiscono carrozzerie diverse (verso l’alto, con berline di grosse dimensioni, o verso il basso, con citycar compatte ed economiche).

Piattaforma evoluta e batteria strutturale

La BYD Ocean M nasce su una piattaforma di nuova concezione: evoluzione della piattaforma 3.0 sulla quale nascono modelli come la Seal. Insieme alla nuova piattaforma, di cui si attendono ancora i dettagli tecnici, la Ocean M introduce uno schema propulsivo con trazione posteriore e una batteria Blade – di ultima concezione anch’essa – con architettura cell-to-body

BYD Ocean M Concept

Sempre in confronto alla Seal, che è un po’ l’attuale manifesto tecnologico del brand, questo nuovo accumulatore ha anche una funzione strutturale.

L’espansione europea

La BYD Ocean M, di cui aspettiamo ulteriori informazioni tecniche, dovrebbe essere proposta con un prezzo di partenza intorno ai 25.000 euro. Sarà quindi una sorta di concorrente perfetta per la Renault 5 o la tanto attesa Volkswagen ID.2. Si inserirà, insomma, in quel segmento delle “auto elettriche accessibili” dove presto si vedranno sgomitare numerosi modelli (Citroen e-C3, Fiat Panda elettrica, Dacia Spring), incluso quello su cui sta lavorando Tesla.

BYD Ocean M Concept

BYD ha già annunciato che dal prossimo anno venderà in Europa un altro modello chiave, la piccola Seagull, che sarà aggiornata proprio per rispondere al meglio alle esigenze degli automobilisti del Vecchio Continente. L’auto, che è lunga 3,78 metri e ha una batteria da 39 kWh, in Cina ha un prezzo di soli 8.900 euro.

Fotogallery: BYD Ocean M Concept