Mercedes fa rima con premium e la EQA non fa eccezione, peccato solo per qualche plastica e per un'efficienza un po' migliorabile

La prima lettera dell'alfabeto ha definito il modello di ingresso di Casa Mercedes, prima con la Classe A e, poi con la sua declinazione a ruote alte GLA. Coerentemente quindi, la Mercedes EQA rappresenta la porta di ingresso per chi vuole guidare a zero emissioni con la Stella a tre punte. 

Cosa significa quindi guidare la prima Mercedes "compatta" a zero emissioni? Scopriamolo insieme in questo nuovo appuntamento con il nostro Perché comprarla elettrica e perché no.

Clicca per leggere
Esterni ed Interni | Batteria e autonomia | Ricarica| Guida | Prezzi

Pregi e Difetti

Ci Piace Non Ci Piace
+Qualità delle finiture  -Capienza bagagliaio
+Facilità di guida -Efficienza pacco batterie
+Sistema MBUX -Lane assist invasivo
+Servizio di mobilità -Adas di serie scarni
+Cruise control adattivo  

Verdetto

7.8 / 10

Esterni ed interni

L'estetica è diretta emanazione della Mercedes GLA, questo è evidente. La differenza è nei  dettagli. La mascherina, ad esempio, è chiusa come da "tradizione elettrica", non dovendo convogliare aria verso un motore termico.

Un elemento caratterizzato dal logo della stella a tre punte in bella vista, incastonata tra i fari full led. Subito sopra, ecco una striscia luminosa che unisce i due proiettori. Un elemento stilistico presente anche al posteriore, in maniera speculare.

Nel suo complesso, la EQA mostra uno stile pulito su proporzioni "alte" che la rendono sufficientemente muscolosa certo, ma senza perdere eleganza. L'unica concessione? I cerchi con finiture in color oro rosa con un motivo abbastanza "forte" dato dallo stile delle razze. Nulla di stonato però, sia chiaro.

2021 Mercedes-Benz EQA

Gli interni sono caratterizzati da stile e qualità subito riconoscibili, anche se a ben vedere c'è anche qualche plastica un po' rigida di troppo. L'ambiente è familiare e a farla da padrone c'è il doppio schermo in stile tablet. In linea generale si nota come l'organizzazione degli spazi sia figlio di una macchina pensata in prima battuta come endotermica.

Il tunnel centrale è un po' ingombrante, ma comunque molto ben organizzato, sia per gli scomparti dove poter tenere oggetti o ricaricare il proprio smartphone wireless, sia per il touch pad che permette di gestire il sistema di infotelematica.

Questo è uno dei tre sistemi con cui ci si può interfacciare con l'intelligenza artificiale MBUX. Un sistema oramai conosciuto, gestibile anche tramite comandi vocali, o con pulsante a sfioramento sulla razza destra della corona del volante. Un volante in ecopelle, così come la plancia trapuntata che fanno da contraltare alle plastiche lucide cromate e nere.

2021 Mercedes-Benz EQA

Chi siede dietro, troverà spazio abbondante per due persone, meno per tre, tenendo da conto anche il gradino in posizione centrale dato dal pacco batteria. L'ingresso è agevole considerando l'angolo di apertura della portiera, anche se bisogna prestare attenzione all'altezza del tetto.

Buono lo spazio per la testa, così come l'angolo di seduta: l'altezza del pavimento non inficia sull'inclinazione delle ginocchia. I sedili si possono abbattere nel classico schema 40/60 ma vi è la possibilità di abbattere solamente la porzione centrale per poter sistemare o riporre oggetti molto lunghi come degli sci.

A proposito di zona posteriore, il bagagliaio ha una capacità minima di carico di 340 litri. Il vano ha una forma regolare e con un gradino poco pronunciato, ma la soglia si trova a 70 centimetri da terra. Sotto il pavimento c'è una botola da 22 litri utile per poter riporre dei cavi di ricarica. Presenti anche retine, presa accendisigari, luce interna e ganci.

2021 Mercedes-Benz EQA

Le misure

 

Fuori

 

Lunghezza

4,46 metri

Larghezza

1,83 metri

Altezza

1,62 metri

Peso

2040 kg (massa a vuoto)

Dentro

 

Bagagliaio

340 – 1.320 Litri

Batteria e autonomia rilevata

La Mercedes EQA è lunga 4 metri e 46 centimetri, mentre il peso si attesta a 2040 chilogrammi. Una macchina che, dal punto di vista tecnico, mostra un approccio tradizionale - come la EQC, prima Mercedes a zero emissioni della casa - derivando concettualmente dalla GLA.

La piattaforma MFA è infatti la stessa della cugina endotermica, con in questo caso però un pacco batteria composto da 5 moduli da 200 celle per un totale di 79,8 kWh nominali. Un pacco batteria che però conta su 66,5 kWh effettivi. Il tutto è raffreddato a liquido.

2021 Mercedes-Benz EQA

La scelta del motore si discosta da altre rivali dirette. La EQA monta infatti un motore asincrono sugli stessi attacchi del motore endotermico (un'ottimizzazione di scala in termini di produzione). Eroga 190 CV di potenza ed una coppia di 375 Nm.

Il pacco batterie, va ricordato, è garantito 8 anni o 160.000 km, anche se sul libretto di uso e manutenzione non viene specificata la capacità minima garantita.

Dimensioni, peso e potenza del genere hanno portato, nei nostri rilevamenti, ad avere un'autonomia media di poco oltre 330 km, con una media urbana di 6 km/kWh, scesa rispettivamente a 5 e 4 km/kWh in ambiente extraurbano e autostradale.

Ricarica

Dalla presa domestica di casa a 2,3 kW, la Mercedes EQA è in grado di ricaricare di media 9,5 chilometri in un’ora. Se nella vostra abitazione disponete invece di una wallbox con un upgrade di potenza a 6 kW (qui la guida per farlo gratuitamente), quindi con circa 4,5 kW disponibili per la vostra zero emissioni, ogni ora si ricaricano teoricamente 19 km.

Collegandosi invece ad una colonnina pubblica a corrente alternata, che di solito offre un picco massimo di potenza pari a 22 kW, si arriva a circa 46 km ogni ora; un dato figlio della potenza del caricatore di bordo questo, tenendo presente come in trifase, permette di assorbire fino a 11 kW.

2021 Mercedes-Benz EQA

La prova di carica in corrente continua, sfruttando una colonnina tipica da 50 kW di potenza, ha permesso di accumulare circa 208 km km in un’ora. Il picco massimo in corrente continua disponibile su questo esemplare è pari a 100 kW.

Come va

L'obiettivo ultimo della Mercedes EQA è evidente quanto semplice: nasce per essere un'auto comoda, facile, immediata e versatile, tanto in ambito cittadino quanto in ambito extraurbano. Un obiettivo riscontrabile fin dai primissimi momenti a bordo, grazie soprattutto alla posizione di guida sufficientemente rialzata e ad una risposta all'acceleratore reattiva ma morbida, malleabile, incisiva certo, ma non aggressiva. Sensazioni che offrono subito sicurezza in chi guida.

Allo stesso modo, i 190 CV di questa versione risultano "giusti", corretti, tanto più che, se in termini assoluti non sono pochi, relativamente al peso di questa EQA, ed alla calibrazione della coppia, rivelano un'auto pronta ma mai "difficile".

2021 Mercedes-Benz EQA

Tutto questo, al netto delle mappature che si possono utilizzare tramite il selettore posto sul tunnel centrale. Mappature che intervengono sulla calibrazione della coppia, delle sospensioni e dello sterzo in termini di risposta e carico.

Il rovescio della medaglia è dato da un trasferimento di carico fin troppo deciso, con un rollio accentuato soprattutto nelle accelerazioni più "nette". In questo ambito però, l'intervento degli ammortizzatori in termini di smorzamento, risulta molto buono.

Nella guida in città, la EQA se la cava evidentemente bene, nonostante il diametro di sterzata di 11,1 metri, un valore non proprio ai vertici della categoria. L'elemento che più si apprezza rimane lo sterzo: leggero il giusto ma al contempo in grado di offrire la giusta risposta in termini di feedback e input. E' pur vero che, aumentando la velocità, rimane un po' troppo leggero. Una consistenza in più avrebbe fatto comodo in termini di risposta e sicurezza mentale.

2021 Mercedes-Benz EQA
2021 Mercedes-Benz EQA

Parlando di frenata invece, la strategia rigenerativa non prevede un vero e proprio one pedal feeling, però la macchina - tramite il cruise control adattivo - è in grado di fermarsi completamente anche senza usare il pedale del freno. In aiuto ci sono i paddle dietro la corona del volante, che permettono di gestire il quantitativo di rigenerazione.

Si può guidare infatti in posizione “automatic”, oppure passare al veleggiamento completo (nella posizione “D+”), fino ad arrivare a livelli D- e D - - che offrono sempre più freno motore, avvicinandosi fortemente alla sensazione di One pedal Feeling, mantenendo però "l'obbligo" di frenata manuale a pedale.

La Tecnica 

 

Motore

1 motore asincrono anteriore

Potenza

190 CV 

Coppia

375 Nm 

Capacità Pacco Batterie

79,8 kWh nominali (66,5 effettivi)

Tipo di Ricarica

Mennekes | CCS Combo2

Listino prezzi

La versione base ha un prezzo di 41.139 euro, mentre l'esemplare in prova, la 250 Premium, arriva ad un prezzo di listino di 54.557 euro; un aumento di prezzo dato dal pacchetto estetico edition 1, e dagli accessori come lo speed limit assist, il tetto panoramico scorrevole, il pacchetto premium - sostanzialmente i sedili sportivi anteriori - e, soprattutto, il pacchetto aggiuntivo di assistenza alla guida. 

Fotogallery: 2021 Mercedes-Benz EQA