ZTL libera, parcheggio gratuito, esenzione del bollo: ecco tutto quello che è concesso a chi guida un'auto ibrida o a zero emissioni

Anche questa settimana segue la nostra analisi delle agevolazioni previste nei principali comuni italiani per chi guida un’auto elettrica o ibrida. Oggi ci concentriamo sul Comune di Venezia: chi conduce un veicolo a basso impatto ambientale nelle zone di terraferma della città lagunare può godere infatti di numerosi benefici.

Come è noto, a causa della particolare posizione in cui sorge la città, la circolazione di veicoli su strada nel comune di Venezia è limitata alle sole aree di terra. Tra queste la più popolosa è la zona di Mestre, sul cui territorio è attivo un articolato sistema di Zone a Traffico Limitato, all’interno delle quali la circolazione di autoveicoli è consentita solo a determinate categorie di utenti.

Auto elettriche a Venezia, accesso ZTL, strisce blu e altre agevolazioni

I possessori di una vettura con motore elettrico possono tuttavia accedere gratuitamente alla ZTL cittadina: è sufficiente richiedere il rilascio dello specifico contrassegno, che ha validità annuale. Per usufruire di questa opportunità, chi possiede una vettura elettrica deve inviare la modulistica completa (scaricabile qui) al Comune di Venezia, per via telematica all’indirizzo mobilitatrasporti@pec.comune.venezia.it. A quel punto l’Ufficio ZTL provvederà a rilasciare in forma gratuita l’autorizzazione al transito nelle aree a traffico limitato, che deve essere esposta sulla propria auto. Nessuna agevolazione è invece prevista per i veicoli ibridi destinati al trasporto di persone.

I vantaggi però non finiscono qui. Con l’Ordinanza n°901 del 21/12/2010 il Comune di Venezia, per incentivare ulteriormente la mobilità sostenibile, ha decretato l’esenzione dal pagamento della sosta per le vetture a trazione elettrica negli stalli blu di tutti i territori della terraferma (posti dunque nelle aree di Mestre e Marghera). Restano quindi esclusi da questo provvedimento le autorimesse al coperto e gli stalli che si trovano nella zona lagunare (come ad esempio nel Lido), nonostante l’azienda che ha in appalto questi parcheggi sia la stessa che gestisce quelli di terraferma (ovvero ACTV Spa). Non sono invece state predisposte delle agevolazioni per la sosta di veicoli ibridi, di nessuna categoria.

Auto elettriche a Venezia, accesso ZTL, strisce blu e altre agevolazioni

Bollo

Per quando riguarda la tassa auto, la Regione Veneto ha adottato delle esenzioni sia per le auto elettriche che per quelle ibride. Chi acquista una vettura a trazione esclusivamente elettrica è infatti esentato dal pagamento del bollo per i cinque anni successivi alla data di prima immatricolazione, allo scadere dei quali deve corrispondere un tributo pari a quello dei corrispondenti veicoli a benzina. Chi compra un veicolo con alimentazione ibrida beneficia di un’esenzione simile, ma più breve: non è tenuto a pagare la tassa auto esclusivamente per i primi tre anni dall’immatricolazione. Anche in questo caso, alla fine di questo periodo iniziale, l’importo dovuto è pari a quello di un benzina.

Per ulteriori informazioni circa la ZTL cittadina si rimanda al sito del Comune di Venezia: www.comune.venezia.it/it/content/ztl-centrali-mestre-0. Per maggiori informazioni sulla sosta a pagamento nel territorio comunale, si può visitare la pagina http://actv.avmspa.it/it/content/sosta-0. Per saperne di più sulle esenzioni dal pagamento della tassa auto regionale, si può visitare l’apposita sezione del sito della Regione: https://www.regione.veneto.it/web/tributi-regionali/esenzioni.