La variante a zero emissioni del SUV svedese arriverà il 16 ottobre

L'attuale strategia "green" di casa Volvo ruota tutta intorno a soluzioni ibride plug-in. La quasi totalità dei modelli a listino,ad oggi, è infatti disponibile anche in variante ibrida. Tuttavia, non si tratta che di una fase di passaggio, che a breve porterà al lancio del primo modello completamente elettrico firmato Volvo. Non una vettura inedita, ma realizzata su un modello attualmente a listino, ovvero la XC40. La XC40 elettrica rappresenterà quindi il primo esempio di auto a zero emissioni di Volvo e verrà presentata il 16 ottobre. 

Due varianti

Per il momento, le informazioni rilasciate da Volvo sulla nuova XC40 sono ancora molto poche. Del powertrain non si sa nulla, ad eccezione del fatto che potrebbero essere disponibili due livelli di potenza, che portano a pensare alla possibilità di scegliere tra due diverse capacità della batteria, che potrebbero quindi tradursi in due step di autonomia.

Ciò che invece si sa per certo è che Volvo sta lavorando a fondo per mantenere alti i suoi standard di sicurezza, anche sul suo primo modello elettrico. La mancanza del motore termico ha infatti costretto i tecnici svedesi a riprogettare la parte anteriore della scocca, per creare una più efficace zona di assorbimento degli urti. Per proteggere il pacco batterie posizionato al centro del pianale, è stato sviluppato un telaio di protezione in alluminio estruso con struttura deformabile. Gli interventi hanno riguardato anche la zona posteriore della scocca dove il motore elettrico è stato integrato nella struttura della carrozzeria per dissipare meglio le forze generate da un eventuale impatto, scaricandole lontano dai passeggeri

Volvo XC40 elettrico

Sicurezza attiva all’avanguardia

Tanti, inoltre, i sistemi di sicurezza attiva messi a punto per la variante elettrica della Volvo XC40, che sarà il primo modello del costruttore svedese a sfruttare le funzionalità degli Adas con software sviluppato da Zenuity, frutto della joint venture tra Volvo e Veoneer. Gli ADAS di Volvo sfruttano radar, videocamere e sensori a ultrasuoni e saranno aperti a sviluppi futuri per consentire l’introduzione della guida autonoma.

Fotogallery: Volvo XC40 Electric