Fondata da ex BMW e Uber, adotterà una piattaforma a skateboard e proporrà solo formule di abbonamento mensile

Nell'effervescente universo delle auto elettriche arriva, naturalmente dalla California, un nuovo marchio. Si chiama Canoo. L'azienda, fondata nel 2017 da ex dirigenti di BMW e Uber, ha sede a Los Angeles (ma uffici anche nella Silicon Valley e a Shanghai) e impiega già oggi circa 400 persone: prevede l'inizio dei collaudi del primo modello già questo mese di ottobre e l'arrivo sul mercato dei primi prodotti nel 2021. Si inizierà con un minivan a zero emissioni che l'azienda ha definito come un "Loft urbano su ruote". 

Canoo EV

Basta proprietà, abbonamento mensile

Canoo punterà a distinguersi anche per la forma di acquisto della vettura. Sarà possibile entrarne in possesso soltanto pagando un canone mensile (lo fanno anche Case più tradizionali come Peugeot), che di fatto porterà al superamento del concetto di proprietà. Nell'abbonamento saranno compresi manutenzione, assicurazione e ricariche. Questa innovativa forma d'acquisto è resa possibile dalle caratteristiche tipiche della auto elettriche, che richiedono poca manutenzione durante il loro ciclo di vita.

Canoo, inoltre, vuole adottare l'approccio delle Case aeronautiche per l'aggiornamento dei propri veicoli. Tra i produttori di velivoli, infatti, è prassi aggiornare gli aerei già esistenti con le migliorie che mano a mano vengono rilasciate sui nuovi prodotti per prolungarne il ciclo vita.

Una piattaforma per tutte

Dal punto di vista tecnico, le vetture di Canoo saranno realizzate su una piattaforma che ingloba batterie e motori elettrici, telaio e sospensioni. Denominata “skateboard”, sarà comune a tutti i modelli che entreranno in gamma, che varieranno soltanto per aspetto e forma della carrozzeria ma che si distingueranno per il tanto spazio interno. Proprio l'adozione di questa piattaforma, che stando alle dichiarazioni dovrebbe garantire un'autonomia compresa tra i 400 e i 480 km con una sola ricarica, contribuirà a ridurre e ammortizzare i costi di produzione. 

Canoo EV

Pronta per la guida autonoma

Tra gli altri punti di forza della startup Canoo ci sarà anche la tecnologia destinata all'ausilio alla guida. Già dalla prima vettura, infatti, le auto prodotte dal nuovo brand avranno i più avanzati Adas disponibili sul mercato, con cinque radar e dodici sistemi a ultrasuoni, per garantire da subito il livello 2+ di guida autonoma. Come già Infiniti, tra l'altro, Canoo intende introdurre un sistema di sterzo “by wire”, ovvero via cavo, senza alcuna connessione meccanica tra volante e ruote.

Fotogallery: Canoo, un nuovo marchio per auto elettriche