Avrà moduli da 8 kWh sostituibili che potranno essere smontati e utilizzati come accumulatori per le abitazioni private

Toyota è ormai sinonimo di ibrido. Ma in realtà si sta muovendo anche sul campo delle elettriche pure (e dell'idrogeno), come dimostra la flotta di veicoli con i quali darà supporto durante le prossime Olimpiadi di Tokyo. Dopo le varie concept per la mobilità urbana mostrate lo scorso anno proprio in funzione dei Giochi del 2020, ora si scopre che la Casa giapponese sta mettendo a punto anche un nuovo veicolo a uno o due posti per gli spostamenti a corto raggio che dovrebbe essere presentato entro la fine dell'anno.

Ma non è tanto il mezzo in sé a fare notizia, quanto il fatto che sarà dotato di un nuovo tipo di batterie composte da moduli intercambiabili, tutti identici e standardizzati, che secondo i media giapponesi poteranno facilmente essere tolti dal veicolo per essere utilizzati per alimentare un'abitazione privata.

Le batterie, fornite da Panasonic, potranno essere sostituite molto velocemente e, una volta perso il 20 o 30% della propria efficienza, potranno essere semplicemente smontate dal veicolo per essere impiegate come accumulatore domestico. Ogni modulo dovrebbe avere una capacità di 8 kWh, quanto basta per dare corrente ad un'abitazione per parecchie ore. Anche per un paio di giorni, se non sono richiesti consumi elettrici particolarmente alti.

Panasonic Cell Lines at Gigafactory Limit Tesla Model 3 Production

Il nuovo veicolo Toyota verrebbe proposto con formule di noleggio a lungo termine. Sarà sottoposto a controlli periodici e, nel momento in cui le prestazioni delle batterie saranno decadute fino al punto da non renderle più utilizzabili per l'uso sull'auto, passeranno facilmente d altra destinazione, diventando come detto accumulatori per uso privato, particolarmente utili per le abitazioni dotate dotate di pannelli fotovoltaici.