L'evento del 4 luglio potrebbe essere "virtuale", con una seconda tappa per la commercializzazione dopo l'estate. E spunta la "3 porte"

Il 4 luglio non è una data come le altre. E non stiamo parlando del Giorno dell'Indipendenza americano, bensì del compleanno della Fiat 500. La Casa di Torino proprio il 4 luglio del 1957 svelò al mondo quel gioiellino che avrebbe motorizzato l’Italia. E 50 anni più tardi, nel 2007, presentò l’erede moderna del suo modello più iconico.

Da allora, ogni anno, sempre il 4 luglio, Fiat ha introdotto sul mercato una qualche novità dell’attuale 500: la Cabrio, l’Abarth, la L, la X, il restyling e via dicendo. Quest’anno sarebbe toccato alla 500 elettrica: la full electric più attesa d'Italia. Ma a quanto si apprende "la festa" vera e propria per il lancio potrebbe slittare a settembre, sostituita in quella data da un evento meno grandioso e più "digitale". Colpa del Coronavirus, neanche a dirlo. E la commercializzazione? Dopo l'estate.

La si vedrà in digitale

FCA però, come detto, non lascerà passare il 4 luglio come se niente fosse. L'ipotesi più probabile per quel giorno è quella di una presentazione virtuale della 500 elettrica. Sia perché è impossibile programmare il lancio di un modello così strategico senza ancora sapere se quest’estate saremo effettivamente liberi di uscire e assistere di persona all’evento, sia perché con il lockdown e quello che era stato lo stop degli stabilimenti, anche la 500 elettrica, che esce dalle linee di Mirafiori (che sarà anche hub delle batterie FCA), ha dovuto fermare forzatamente la produzione per oltre un mese.

Certo, a Torino - che in ogni caso si starebbe già preparando "a suon di colonnine" - si sarebbe auspicato in qualcosa di più sensazionale, magari simile a quell’evento del 2007 che costò 12 milioni di euro e portò 100.000 torinesi in piazza per assistere alla rinascita di una delle auto più famose e amate della storia, ma questi sono i tempi che stiamo vivendo.

Prima due porte, poi anche “tre”

Il fatto poi che l’arrivo in concessionaria sia atteso dopo l'estate e verso l’autunno è frutto di indiscrezioni provenienti da alcuni fornitori.

Quegli stessi fornitori da cui sappiamo anche che la 500 elettrica dovrebbe essere proposta sia con carrozzeria tradizionale, a due porte (berlina e cabrio), sia in un’inedita variante chiamata internamente “tre porte”, che dovrebbe avere passo allungato e una portiera posteriore destra nascosta, di dimensioni ridotte e con apertura controvento. Quando vedremo quest'altra versione? Magari il 4 luglio 2021.

Fotogallery: Fiat 500 elettrica