La berlina cinese nata per contrastare la Casa americana (a cui si è palesemente ispirata addirittura nel sito web) arriva sul mercato

L’anti Tesla cinese è servita, almeno nel mercato locale, a cui per ora è riservata. Dopo aver ricevuto le autorizzazioni necessarie da parte del Ministero dell’Industria, infatti, Xpeng ha iniziato le consegne della sua P7, berlina sportiva che si presenta sul mercato con l'ambizione di scalfire i numeri da primato di Elon Musk. E che dietro ha big come Alibaba e Xiaomi, sotto i riflettori anche per la sua nuova piccola auto elettrica supertecnologica.

La disputa tra Xpeng e Tesla va avanti da un po’. Ci sono stati screzi per presunte scopiazzature riguardo la guida autonoma e critiche anche a livello di stile. Infine, Elon Musk, si arrabbiò perché Xpeng aveva anche fatto un sito internet pressoché identico a quello Tesla (e, a guardarlo, non gli si poteva dare torto).

Oltre 700 km di autonomia

La verità è che Tesla, in Cina, punta ad avere un ruolo di leadership nell’ambito delle auto elettriche, ma visto il potenziale del mercato, molti costruttori locali, da Nio a Xpeng, vogliono la loro fetta di torta.

Xpeng, in particolare, ha puntato su una berlina sportiva dalle prestazioni brillanti, la linea affilata e l’autonomia record di 706 km, così come omologata secondo il ciclo NEDC. La Tesla Model 3 Long Range non va oltre i 668 km.

La Xpeng P7 riesce a stabilire il primato grazie all’adozione di particolari batterie NCM (Nichel-Cobalto-Manganese) ad altissime prestazioni prodotte dalla CATL (esatto, il colosso cinese della batteria da 2 milioni di chilometri), con una densità che sfiora i 170 kWh/kg e una capacità di circa 81 kWh, e di un motore sincrono a magneti permanenti dall’efficienza record del 97,5%.

Fotogallery: Xpeng P7

Anche l’aerodinamica vuole la sua parte

Oltre al motore e alle batterie, sulla Xpeng P7 si è lavorato su ogni dettaglio per arrivare ad un’autonomia di oltre 700 km.

Sull’aerodinamica, ad esempio: ogni elemento, dalla carrozzeria, agli specchietti, dai cerchi al fondo della vettura è stato progettato per garantire il minimo attrito possibile con l’aria. Il coefficiente, alla fine, arriva a 0,236. Queste le principali caratteristiche tecniche della P7:

  • Lunghezza: 4,88 metri
  • Passo: 2,99 metri
  • Bagagliaio: 440 litri
  • Peso: 1.890 kg
  • Batteria: 80,9 kWh
  • Autonomia: 706 km (NEDC)
  • Potenza max: 316 kW (424 CV)
  • Coppia max: 655 Nm
  • Velocità max: 170 km/h
  • 0-100: 4"3
Xpeng P7

La qualità secondo il modello cinese

Ma Xpeng, nel progettare la P7, sottolinea di aver puntato sulla qualità a tutto tondo. A livello di telaio, ad esempio, ha optato per un raffinato schema sospensivo con quadrilatero all’anteriore e multi-link al posteriore. Cinque, in particolare, sono state le direttive cardine del progetto:

  • Autonomia
  • Velocità di ricarica
  • Prestazioni
  • Facilità d’uso
  • Sicurezza attiva
Xpeng P7

Centomila vetture all'anno

Ma oltre a questo, l’intero progetto si basa sulla volontà di Xpeng di mostrare al mondo che la Cina è in grado di realizzare vetture all’avanguardia sotto ogni punto di vista. Cinesi sono il design, la messa a punto, la meccanica, la tecnologia di guida autonoma. Ogni aspetto inerente questa berlina ad alte prestazioni vede coinvolte realtà cinesi.

E i clienti hanno gradito: i pareri raccolti durante i test drive di presentazioni sono stati a dir poco lusinghieri. Tanto che Xpeng (che ha anche degli uffici a Mountain View) crede che nella sua fabbrica nuova di zecca con sede nella Provincia di Guangdong, davanti ad Hong Kong, riuscirà presto a produrre 100.000 veicoli all’anno. Tesla è avvisata.