Inaugurata l'infrastruttura nel centro commerciale Punta di Ferro, che ospita già colonnine AC e "aspetta" anche quelle Tesla

Durante la presentazione della piattaforma MEB di Volkswagen i tecnici Ionity, presenti all’evento, annunciarono di essere intenzionati ad arrivare anche in Italia con le loro colonnine di ricarica super-rapida.

Correva l’anno 2018 e, per un po’ di tempo, è sembrato che fossero più concentrati su Paesi dove l’auto elettrica era più diffusa. Poi le colonnine sono realmente sorte anche qui. Fino ad oggi erano sei le stazioni Ionity attive in Italia. Adesso, a Forlì, in Emilia Romagna, apre la settima (qui il focus sui prezzi delle colonnine Ionity). E avrà presto dei "vicini" molto speciali, che contribuiranno a creare un vero e proprio polo del fast charging.

Solo rinnovabili

Ionity, con la società immobiliare Igd Siiq, ha inaugurato un’area dedicata alle auto elettriche dotata di colonnine HPC (sigla che sta per High Power Charging) da 350 kW. La stazione entra in funzione presso il centro commerciale Punta di Ferro.

Le nuove colonnine Ionity sono facili da raggiungere, trovandosi nei pressi della A14, nel tratto tra Rimini e Bologna. Sono dotate di connettori europei di tipo CCS Combo e sono tutte alimentate da energie rinnovabili.

Tesla Supercharger

E arriva anche Tesla

L’infrastruttura Ionity di Punta di Ferro è la prima di un progetto ambizioso che la società Igd vuole ampliare ad altri 18 centri commerciali, dove entro la fine del 2020 sorgeranno altre 32 colonnine ricarica, non tutte della stessa potenza di quelle di Ionity.

Nello stesso centro commerciale sono presenti anche altri punti di ricarica, anche a corrente alternata. Ma la vera novità è rappresentata dal fatto che a fianco delle colonnine Ionity sono iniziati gli scavi per l’installazione dei Tesla Supercharger e potrebbero essere addirittura V3 di ultima generazione. Insomma: ce ne sarà davvero per tutti. E per chi vuole un'idea aggiornata sui prezzi delle elettriche qui c'è il listino delle EV con gli incentivi 2020.