La SkyDrive SD-03 ha portato a termine con successo il primo collaudo con un uomo a bordo in un centro prove di Toyota: ecco il video

L'auto volante rappresenta più di mille altri oggetti l'idea di futuro. Annunciata da metà degli Anni '50 con la promessa di diventare realtà in tempi lunghi ma ragionevoli, ha visto numerosi progetti scontrarsi con difficoltà di ogni tipo: economiche, normative e tecnologiche.

Ci sono aziende, però, che non hanno smesso di crederci e hanno continuato ad investire su un progetto che nel frattempo è diventato più che altro un miraggio. Tra queste c'è la nipponica SkyDrive, che ha puntato sull'elettrico un po' come vorrebbero fare in UK per i jet militari "spara-laser".

Un mega drone

Fondata a Tokyo, SkyDrive continua a credere che nel 2030 il mondo sarà popolato anche da auto volanti. E proprio basandosi su tale convinzione sta lavorando per farsi trovare pronta quando andrà in scena quella che, se si realizzasse, diventerebbe in effetti la più grande rivoluzione in tema di trasporto privato della Storia.

Adesso SkyDrive presenta l'SD-03 eVTOL, un mezzo volante perfettamente funzionante e dall'aspetto piuttosto accattivante (sul nome, se ci consentono, consigliamo di lavorarci ancora invece). Non ha le ruote, ma pattini simili a quelli di un elicottero e otto eliche in stile drone.

Per le megalopoli di domani

L'SD-03, a decollo verticale, ha appena superato con successo il collaudo con un uomo a bordo. Il test, svoltosi all'interno di un centro prove Toyota, ha un significato forte.

Con decine di veicoli volanti attualmente allo studio (e tra gli altri ci sta lavorando anche Porsche), infatti, riuscire a decollare e a tornare sulla terra senza incidenti con una persona fisicamente alla guida dà un bel vantaggio competitivo.

Di questa SD-03 non sono ancora stati resi noti i dettagli tecnici. Alla SkyDrive parlano di un'autonomia attuale di 10 minuti ma sono certi che da qui alla messa in commercio della versione di serie il mezzo potrà stare in volo almeno per mezz'ora.

Non molto, ma quanto potrebbe bastare per spostarsi agevolmente da una parte all'altra di una città senza impazzire tra traffico e semafori. Almeno fino a quando anche il cielo sarà invaso da auto volanti...