L'elettrica di Wolfsburg in versione da 58 kWh è stata messa alla prova con una colonnina Ionity: ecco tutti i tempi dal 2% al 100%

La Volkswagen ID.3 è in consegna, per la gioia di quegli utenti che ne hanno ordinata una già a partire dal maggio dello scorso anno. L’auto, testata nelle scorse settimane niente meno che da Elon Musk, promette una velocità di ricarica di 100 kW, che diventano 125 kW se si sceglie l’esemplare con il taglio più grande di batteria dei tre disponibili.

E per vedere materialmente come si comporta in fase di ricarica l'attesissima prima elettrica della famiglia ID, qualcuno l'ha già messa alla prova. Ecco il risultato. 

Picco a 103 kW

Battery Life ha voluto testare come si svolge il processo di ricarica di una ID.3 con batteria intermedia, da 58 kWh, ricaricando l’elettrica tedesca presso una colonnina ad alta potenza di Ionity

Volkswagen ID.3 First Edition

L’auto è stata attaccata alla ricarica con solo il 2% di energia rimanente nella batteria (pratica non esattamente consigliabile). Nella prima fase, fino al 30% di ricarica, ha sfruttato la massima potenza di sistema, arrivando ad un picco di 103 kW.

Poi come di consueto la velocità di ricarica ha iniziato a diminuire, per ridurre lo stress del processo sulle celle agli ioni di litio, arrivando a ricaricare a 50 kW quando era giunta all’80% e rallentando fino a 20 kW nell’ultima fase, intorno al 99%.

A tutta potenza

Il test ha dato quindi buoni risultati, considerando che per passare dal 2% al 100% ci sono voluti circa 65 minuti. Questo perché, per arrivare abbondantemente oltre la metà della carica, diciamo ad una percentuale compresa tra il 60 e il 70%, la ID.3 ha impiegato meno di mezz'ora.

La ricarica di una VW ID.3 ad una colonnina Ionity

Qui sotto una tabella dettagliata:

  • 2%-60%: 25 minuti
  • 2%-65%: 28 minuti
  • 2%-70%: 31 minuti
  • 2%-80%: 39 minuti
  • 2%-90%: 50 minuti
  • 2%-100%: 65 minuti

A spanne si può supporre che un risultato analogo potrebbe essere raggiunto anche dalla Volkswagen ID.4, il cui lancio è ormai veramente imminente, visto che il SUV condividerà con la berlina piattaforma, batteria e powertrain.