La Boring Company assume tecnici in Texas, forse per dotare la prossima Gigafactory di un rivoluzionario sistema di trasporto

Qualcosa bolle in pentola in casa Tesla. E questa, a dire il vero, non è una notizia, visto che non passa giorno in cui Elon Musk non si inventi qualcosa. Ma in questo caso la curiosità è parecchia. Perché sul sito della Boring Company, la compagnia dei tunnel (ma anche del lanciafiamme), è comparso l’annuncio di posizioni aperte ad Austin, in Texas.

Ma in Texas non c’è nulla che sia collegato alla Boring Company. C’è, invece, lo stabilimento in costruzione di Tesla. Ed è qui che la cosa stuzzica. Cosa ha in mente Elon Musk? Vuole aprire soltanto un ufficio tecnico o vuole fornire la nuova fabbrica Tesla di un rivoluzionario servizio di trasporto per aiutare, ad esempio, i tanti dipendenti a raggiungere il posto di lavoro in fretta?

Si cercano ingegneri

Le figure cercate dalla Boring Company ad Austin sono quelle di ingegneri elettrici, ingegneri meccanici, tecnici, impiantisti ed elettricisti di varie competenze e vari gradi di esperienza.

Tunnel Boring Company

A cosa serviranno? Per ora varie sono le ipotesi. La più probabile e che Elon Musk abbia necessità di coinvolgere proprio la Boring Company nella costruzione di quello che egli stesso ha definito un sito industriale rivoluzionario.

Il paradiso ecologico di Tesla

Elon Musk ha spiegato che la Gigafactory texana non sarà una fabbrica tradizionale. Sarà un paradiso ecologico, con piste ciclabili, passeggiate e anche un visitor center. Ci si chiede quindi se, proprio per questo motivo, il complesso possa essere dotato di una rete di trasporti altrettanto rivoluzionaria, fatta proprio con i tunnel della Boring Company.

Elon Musk pensa agli autobus da impiegare nei Loop Tunnel

Il progetto sta prendendo piede. A Las Vegas per la precisione, dove una prima tratta è già attiva e dove sono sempre di più i grandi casinò che chiedono di essere raggiunti dal sistema di trasporto sotterraneo di Elon Musk. Non solo però, perchè anche Los Angeles e Washington DC si sono messe in lista. Nelle due metropoli, dovrebbero entrare in funzione presto altre tratte.