Il CEO Venturini in occasione del lancio del primo Enel X Store: “Espansione a macchia d’olio in città e lungo la grande viabilità”

Prende corpo la “Fase 2” del piano di Enel X per l’infrastrutturazione elettrica della Penisola. “Nella Fase 1 abbiamo cominciato a distribuire le stazioni di ricarica in tutto il Paese”, ricorda il CEO di Enel X, Francesco Venturini, a margine del lancio del primo Enel X Store a Roma, “solo noi abbiamo installato 12.000 colonnine e in totale tra tutti gli operatori abbiamo raggiunto quota 20.000 in Italia”.

E ora? Ora l’azienda punta sull’alta potenza, sulle ricariche ultra fast fino a 350 kW, che possono consentire un pieno elettrico anche in 15 minuti, per le vetture in grado di assorbire potenze di questo tipo. “La nostra previsione - spiega Venturini - è di avere almeno 100 stazioni HPC entro l’anno”. 

Città e grande viabilità

L’impegno sulle colonnine ultra veloci, come quelle appena inaugurate per la prima volta in città nella Capitale, andrà ad affiancarsi a quello per la capillarità attraverso le infrastrutture “normali”, in corrente alternata. E verrà portato avanti seguendo due direttrici.

“Abbiamo due zone che andremo ad attaccare”, chiarisce il numero uno di Enel X, “le grandi città, con i capoluoghi di provincia, estendendo l’azione dopo Roma in tutta Italia, e le grandi arterie che portano da una città all’altra”.

Sempre più servizi

In futuro, quindi, si vedranno sempre più stazioni di servizio 4.0, con formule diverse. “L’idea è di avere in Italia 10 Enel X Store come questo di Roma nei prossimi due anni”, rileva il manager, “ma non vogliamo avere un’esclusività con gli Enel X Store”.

Enel X Corso Francia Chargin Station

L’idea, infatti, è quella di abbinare le ultra fast “con altre attività commerciali”, ma anche integrarle in “parcheggi, ex-benzinai, o lungo le statali nelle ex case cantoniere. L’obiettivo è coprire a macchia d’olio tutto il Paese”.

E per il futuro le opportunità non potranno che aumentare. Così come i servizi a latere della ricarica. “Abbiamo alcuni gruppi nel nostro team di innovazione che si occupano proprio di capire come poter sfruttare al meglio i 15-20 minuti della ricarica”, conclude Venturini, “siamo partiti da attività tradizionale con bar e wifi, ma stiamo pensando ad attività di intrattenimento di tipo diverso”.

Fotogallery: Enel X Charging Station a Roma