La Casa divulga un video dove mostra un esemplare del camion girare in circuito: in produzione da fine anno, avrà le batterie 4680

Il Tesla Semi si appresta ad arrivare sul mercato. Gli avvistamenti proseguono a ritmo serrato e con essi le indiscrezioni. Nelle ultime settimane si è saputo che sarà dotato di una batteria da 500 KWh e, con quella, avrà autonomia di 500 km.

Ora il camion elettrico di Elon Musk scende in pista. E lo fa sapere al mondo attraverso un video ufficiale che mostra un prototipo della motrice impegnata in un circuito. Di più: è la prima volta che il Semi è mostrato senza rimorchio.

Quasi di serie

Il modello mostrato nel video è ancora a livello di prototipo, ma si tratta di un mezzo evoluto, più simile a quello che entrerà regolarmente in commercio. E che sarà il primo veicolo Tesla ad essere dotato di celle 4680 e probabilmente anche di pacco batterie con funzioni strutturali, anche se pure la Model S Plaid+, che dovrebbe avere le stesse celle, sarà in vendita entro la fine del 2021.

 

Si pensa che l’esemplare mostrato dalla Casa abbia già queste nuove batterie per via del fatto che a Fremont un impianto pilota per produrle è entrato in funzione ed è probabile quindi che in questi test non si svolga la messa a punto del solo Semi, ma si raccolgano dati anche sulle 4680.

Aspettando il listino

Intanto, Musk ha confermato che il Tesla Semi non solo avvierà la produzione entro la fine dell’anno, ma anche detto che prima del 2022 inizieranno anche le prime consegne.

Stando al ruolino di marcia fissato dalla Casa, questi saranno i volumi della fabbrica di Austin, dove inizialmente sarà costruito (poi il Semi sarà prodotto anche nella Gigafactory Nevada):

  • 2021: 2.500 unità
    2022: 10.000 unità
    2023: 25.000 unità
    2024: 25.000 unità

Fotogallery: Tesla Semi