Il vulcanico Elon Musk, che in una manciata di ore è riuscito a scornarsi con i cinesi di Xpeng e a ufficializzare la Tesla più compatta dedicata all’Europa, è tornato a parlare anche dell'ultima fase di sviluppo del camion elettrico Semi.

E nello specifico, ha detto che il camion potrà contare di un’autonomia di 1.000 chilometri. Per l’esattezza: 621 miglia. Un bel passo in avanti rispetto alle dichiarazioni iniziali, risalenti al 2017, quando si ipotizzò che il modello di serie potesse arrivare sul mercato in due versioni, da 300 e da 500 miglia di autonomia, con prezzi di massima intorno ai 150.000 e 180.000 dollari.

Si alza l’asticella

Già l’anno successivo le previsioni in termini di range furono riviste al rialzo, arrivando ad ipotizzare la possibilità di arrivare a percorrere quasi 600 miglia con una sola ricarica. Ma ora Musk aumenta ancora di più le sue promesse.

Fotogallery: Tesla Semi

“Arrivare ad avere un’autonomia di circa 500 km su un camion da 40 tonnellate di carico è abbastanza semplice – ha detto – Ma anche arrivare ad avere mezzi pesanti elettrici che percorrono fino a 800 km senza necessità di fermarsi a fare il pieno di energia non presenterà grandi difficoltà. A questo punto, ci diamo come obiettivo arrivare a 1.000 km di autonomia”.

Parole che hanno anche il sapore di un nuovo guanto di sfida sui camion a batteria a Bill Gates, nel frattempo raggiunto ai vertici della classifica dei più ricchi del mondo.

Stessa capacità di carico

È chiaro che l’autonomia, quando si parla di camion elettrici, non è l’unico parametro sul quale basare l’analisi di profittabilità di un mezzo. Si deve infatti tenere conto anche della capacità di carico. Trasportare poca merce per tanta strada non è conveniente esattamente come trasportare tanta merce per poca strada. È la combinazione portata-autonomia a fare la differenza.

Tesla Semi by Wallmart

Anche su questo, Musk è andato subito al sodo. “Credo che saremo in grado di trasportare con un Semi lo stesso carico di un mezzo Diesel. Forse saremo sotto di una tonnellata, ma una tonnellata sulle 40 che può trasportare in media un camion non è molto. Anzi, si fa presto a controbilanciarla con minori costi per il “carburante” e la manutenzione”. Wallmart sembra crederci e ha già piazzato un ordine importantissimo.

Anche il Semi con le 4680

C’è un’altra novità interessante riguardo al Semi. Anche il camion elettrico, come la Tesla Model S Plaid, monterà le nuove batterie 4680 presentate durante il Battery Day. Si tratta di una batteria formata da celle di dimensioni maggiori, con densità pari a 300 Wh/kg che offrono numerosi vantaggi proprio in termini di autonomia, oltre che di prestazioni.