Si guida a 16 anni e offre tante possibilità di personalizzazione grazie a componenti esterne realizzate con stampa 3D

Eccola, la XEV Yoyo, nuovo quadriciclo pesante esclusivamente elettrico che era stato annunciato a fine 2020 e che ora arriva finalmente in vendita.

A guardarla è una via di mezzo tra la smart fortwo e la Renault Twizy. Non significa che non sia originale, ma della prima riprende un po' l’impostazione generale, con passo corto e due posti affiancati, della seconda certi elementi di stile, come le barre in colore carrozzeria che attraversano le portiere dalle ampie superfici vetrate.

Stampata in 3D

Compatta, agile, elettrica, la XEV Yoyo, può essere guidata a partire da 16 anni. Nasce per un uso quasi esclusivamente urbano ed è pensata sia per essere acquistata da privati sia per diventare protagonista di iniziative di car sharing. Ha caratteristiche interessanti.

  • Autonomia: 150 km
  • Velocità max: 80 km/h

Disegnata al Politecnico di Torino, l’auto è prodotta in Cina con metodi innovativi. Ad esempio, ha molte componenti esterne realizzate con la stampa 3D che sono anche personalizzabili. Inoltre, come le NIO o (per restare su veicoli più simili) come le Birò, ha batterie intercambiabili.

Battery swap, anche on the road

A differenza della Birò, la cui batteria si stacca per essere ricaricata più facilmente presso una presa elettrica, la Yoyo sfrutterà una serie di stazioni delle dimensioni di un distributore di merendine (tanto per capirci) dove sarà possibile cambiare la batteria scarica con una carica in pochi minuti.

L’operazione è resa più facile per via del fatto che la batteria è divisa in tre moduli indipendenti, che sono più leggeri e più semplici da maneggiare. Perché l'operazione non è automatizzata: le batterie si sfilano dal retro dell’auto e si posizionano negli appositi slot della stazione di ricarica, dove in un’ora tornano al 100%.

XEV ha previsto di effettuare il servizio di cambio batteria addirittura in strada. Nelle grandi città, chi non avrà la possibilità di ricaricare l’auto in un garage, potrà chiedere il cambio della batteria attraverso l’app dedicata e un servizio di assistenza interverrà di notte per far trovare l’auto, la mattina dopo, con batteria nuova. 

XEV Yoyo

Si parte da 10.900 euro

L’auto, che si compra anche online, si ritira in concessionaria. Costa 10.900 euro con incentivi statali e sarà presto disponibile anche versione omologata autocarro. Per ora ci sono 20 concessionarie in Italia, più avanti questo numero salirà fino ad arrivare a circa 30.

XEV Italia ha sede a Venezia e da lì gestisce anche magazzino ricambi e assistenza. Il marchio sarà presente su tutti i principali mercati europei, dove si avvarrà della presenza di distributori nazionali. Dopo Yoyo, XEV ha intenzione di ampliare la gamma con altri due modelli, altrettanto elettrici: saranno due vetture vere e proprie, uno a due posti e uno a quattro posti.

Fotogallery: XEV Yoyo