Il Team Sonnenwagen Aachen presenta il Covestro Photon, l’auto da corsa ad energia solare che prenderà parte alla stagione 2021 del World Solar Challenge.

Ricerca dell’efficienza e guida (quasi) autonoma sono alla base del terzo modello messo a punto dal team di studenti che ha già realizzato altre versioni dell’auto con cui ha partecipato a tante competizioni dedicate ai veicoli ad energia solare.

Massima efficienza

L’auto prende il nome da Covestro (un’azienda produttrice di plastica che è stata anche nell’orbita della multinazionale Bayer). A concepirla è stato il gruppo di studenti dell’Università Tecnica e dell’Università di Scienze Applicate di Aquisgrana, in Germania.

Covestro Photon (2021)
Covestro Photon (2021)

Quando si parla di veicoli elettrici e soprattutto ad energia solare tutto ruota attorno all’efficienza. Per questo, il Covestro Photon è uno dei mezzi più efficienti al mondo. Nonostante l’imponente mole, infatti, la sua resistenza all’aria è la metà di quella di un ciclista professionista. Per raggiungere questo risultato il team ha elaborato tantissime simulazioni e speso circa 250 mila ora al computer.

Si pensa solo a guidare

L’auto è alimentata da un motore elettrico sviluppato ex novo dagli studenti ed è uno dei più potenti mai sviluppato in quest’ambito. La scocca è stata concepita per garantire un alto livello di stabilità ed elevate velocità in curva, mentre le parti realizzate in fibra di carbonio sono ancora più leggere rispetto ai modelli precedenti.

La velocità del veicolo è gestita da una centralina sofisticata che utilizza l’energia nel modo più efficiente possibile. Il pilota deve solo concentrarsi solo sui controlli e sullo sterzo.

Covestro Photon (2021)

Le gare in programma inizieranno a settembre con l’European Solar Challenge (ESC) in Belgio. A seguire è prevista la Solar Challenge Morocco in ottobre che rimpiazzerà la gara australiana, la quale è stata cancellata a causa del Covid. Nella competizione marocchina, l’auto dovrà percorrere 2.500 km divisi in cinque tappe giornaliere con un dislivello complessivo di 5.560 metri.

A prescindere dal risultato, progetti come questi sono molto importanti per raccogliere dati e capire come sviluppare al meglio la tecnologia ad energia solare. Le prime auto solari stanno iniziando a prendere piede e presto andranno in vendita. Alcune hanno anche un design molto particolare.

Fotogallery: Covestro Photon (2021)