La Gruber Motor Company ha realizzato un esemplare di Tesla Model S completamente impermeabile. L’azienda di Phoenix, in Arizona, specializzata proprio nell’assistenza e le riparazioni delle vetture della Casa di Palo Alto, ha ricevuto l’insolita richiesta da un cliente appena entrato in possesso della versione da sparo dell’ammiraglia americana.

Dopo un momento di sbigottimento, Pete Gruber, fondatore dell’omonima officina, e i suoi si sono messi al lavoro e hanno davvero trasformato la Model S Plaid in una specie di sommergibile su quattro ruote.

Interventi minori

I meccanici hanno impermeabilizzato i connettori esterni, le prese d’aria e qualsiasi altra componente potesse dare accesso all’acqua. Per il resto, hanno sfruttato le ottime capacità delle auto elettriche, che a differenza di quelle termiche fanno meno fatica tra guadi e strade allagate.

Il bello è che la Gruber Motor ha anche realizzato un video in cui mostra la berlina Tesla “impermeabilizzata” affrontare un bacino artificiale di circa 2 metri di profondità e con una lunghezza di circa 30 metri viaggiando con l’acqua all’altezza dei finestrini. L’auto è stata zavorrata con quasi 1.000 kg di sfere di piombo per far sì che potesse rimanere completamente sommersa, ma il peso aggiunto non è stato sufficiente per far arrivare l’auto a marciare sul fondo.

 

Safety First

Per motivi di sicurezza l’auto è anche stata attaccata a un cavo che ne avrebbe permesso il recupero se qualcosa fosse andato storto e il conducente è stato dotato di bombole da subacqueo. In più, è stato chiamato un team di soccorso con attrezzatura adeguata ad ogni evenienza. Ma nulla è andato storto. L’auto, seppur con qualche incertezza, è arrivata dall’altra parte dello specchio d’acqua ancora perfettamente funzionante.

Che le auto elettriche siano in grado di viaggiare su strade allagate è stato mostrato in numerosi video registrati durante le recenti alluvioni in Cina e in Germania, ma che una Tesla Model S Plaid potesse diventare un vero e proprio sommergibile, fino a ora, non era venuto in mente a nessuno. Chissà che però l'esperimento non faccia venire strane idee a Elon Musk, che dopo la Roadster "volante" potrebbe lanciarsi in qualche altra stramba avventura.