Il Cyberquad è stato mostrato a sorpresa durante l’evento con cui Elon Musk ha presentato al mondo il Cybertruck. Era il 2019 e come un mago che tira fuori dal cilindro il coniglio bianco, il numero uno di Tesla si è concesso un piccolo colpo di teatro piazzando un quad elettrico dalle forme futuristiche sul cassone del pick-up.

All’epoca nessuno capiva se il Cyberquad sarebbe stato effettivamente prodotto o se fosse solo una sorta di provocazione. Poi, Musk stesso ha chiarito che gli acquirenti del Cybertruck, volendo, avrebbero potuto ordinarlo davvero.

Aspettando la produzione

Da allora, però, del Cyberquad non si è più parlato o quasi. Ogni tanto è comparso, sempre molto in sordina, ma Tesla non ha mai fatto annunci ufficiali. Hot Wheels, proprio in collaborazione con i designer della Casa, ne ha realizzato anche una versione giocattolo, ma fino a poco tempo fa il progetto aveva ancora i contorni fumosi.

Adesso però ci sono segnali che sembrano confermare l’avvio della produzione del mezzo. Tesla, infatti, aveva già registrato il marchio Cyberquad nel 2019, al momento della presentazione, nella categoria “veicoli”. La scorsa settimana, ha fatto richiesta per estendere la protezione il brand a varie categorie di abbigliamento, segno che si sta pensando anche a un merchandising dedicato. Ed è difficile credere che si possa fare del merchandising riguardante un mezzo che non sarà messo sul mercato.

CyberQuad

Sarà ancora Yamaha?

Torniamo un attimo indietro. Il Cyberquad mostrato durante la presentazione del Cybertruck era realizzato sulla base di un Yamaha Raptor ATV convertito in elettrico dotato di motore Zero Motorcycle.

Ci si chiede se anche il modello di serie deriverà dallo stesso modello. Ma su questo, informazioni certe non ce ne sono. Certo è che, con il Cybertruck posticipato al 2022, Elon Musk ha tutto il tempo per mettere a punto – volendo – un mezzo proprio progettato da zero. Intanto, anche altri hanno provato a realizzarlo.

Fotogallery: Tesla CyberQuad