Tra le aziende che spingono sui trasporti elettrici c’è anche la californiana Xos Trucks, che ha appena annunciato una nuova batteria compatibile con la sua X-Platform, piattaforma skateboard dedicata ai furgoni a emissioni zero.

Xos, che concentra gli sforzi su diversi tipi di veicoli commerciali, d'ora in poi utilizzerà sui propri veicoli questa batteria chiamata Lyra. Si tratta di una batteria composta da moduli indipendenti che possono essere utilizzati singolarmente o essere montati in serie.

Fino a 800 km

Nello specifico, Xos ha mostrato due moduli: Lyra 30 e la Lyra 60. Hanno stessa forma, stessi attacchi e stessi ingombri e vantano una capacità di 29,4 kWh e di 61,8 kWh. Ciascun modulo è dotato anche del proprio sistema di raffreddamento ad aria e di una centralina di controllo indipendente.

La batteria Lyra 30 promette circa 40 km di autonomia, mentre la Lyra 60 arriva a 80 km. Il bello è che sulla X Platform del brand si possono montare fino a 10 moduli arrivando a 400 km di autonomia totali se si scelgono solo Lyra 30 e a 800 km se si punta sui più grandi Lyra 60.

  Lyra 30 Lyra 60
Capacità energetica 29,4 kWh 61,8 kWh
Autonomia dichiarata 40 km 80 km

Standardizzazione avanti

La cosa bella è che questi moduli, essendo esternamente identici, sono compatibili e interscambiabili. Addirittura, i clienti che già usano mezzi Xos possono chiedere la sostituzione delle batterie di prima generazione con le nuove Lyra.

external_image

“Questa nuova serie di sistemi di batterie si basa sulla comprovata durata e affidabilità dei nostri precedenti sistemi in commercio dal 2018 – ha detto Giordano Sordoni, coo di Xos - offrendo allo stesso tempo maggiore efficienza e modularità per soddisfare un'ampia gamma di requisiti dei nostri clienti (tra questi, anche Ups e FedEx, ndr). Da tempo ci concentriamo sulla produzione di batterie appositamente progettate in grado di resistere ai rigori dell'uso commerciale".

Il sistema di batterie di nuova generazione rappresenta un passo fondamentale nel percorso di Xos, che opera in un settore che vede tra i competitor anche giganti come Rivian e Bollinger (per non citare le tante Case tradizionali).

Stando a quanto dichiarato dalla società, infatti, le nuove batterie hanno prestazioni del 52% migliori per quanto riguarda la densità energetica gravimetrica (rapporto quantità di energia-peso) e del 45% per quanto riguarda la densità energetica volumetrica (rapporto quantità di energia-volume).