Massimo Nordio è il nuovo presidente di Motus-E, l’associazione che promuove la mobilità elettrica in Italia. Il vice president group government relations and public affairs del Gruppo Volkswagen Italia raccoglie il testimone di Francesco Venturini, ceo di Enel X, e sarà affiancato nel ruolo di vicepresidente dell’associazione dal lead manager di ABB e-mobility, Antonio De Bellis. I due incarichi sono stati assegnati durante l’ultima assemblea dei soci di Motus-E, che ha avuto luogo l’11 marzo.

Il consiglio direttivo

La seduta ha visto anche la conferma di Francesco Naso come segretario generale. Oltre a presidente e vicepresidente, il nuovo consiglio direttivo di Motus-E conta 10 membri: Elisabetta Ripa (Enel X), Giorgio Biscardini (PwC), Fabio Pressi (A2A), Massimo Roccia (Allianz), Roberto Colicchio (Be Charge), Johann Wohlfarter (Neogy), Giancarlo Morandi (Cobat), Stefano Mottarelli (Tesla), Giovanni Dattoli (Volvo) e Roberto Di Stefano (Free2Move eSolutions).

Il curriculum in breve

Per Nordio si tratta di una nuova avventura, che si somma a quella in cui si è tuffato a luglio, quando ha lasciato l’incarico di amministratore delegato del Gruppo Volkswagen Italia per diventarne vice president group government relations and public affairs.

Un ruolo creato ad hoc per accompagnare la trasformazione del settore auto attraverso un dialogo costante con la politica. Da oltre 12 anni in Volkswagen, in precedenza Nordio ha lavorato anche in Toyota e Ford.