La nuova serie ideata da Alejandro Agag (Formula E, Extreme E) riservata a motoscafi a propulsione elettrica si avvicina al momento dell’esordio e, nell’attesa, annuncia l’arrivo del primo team che prenderà parte alla competizione. È il Venice Racing team e correrà la prima stagione dell’E1 World Electric Powerboat Series, attesa per il 2023.

Agag, che ha ideato questo nuovo campionato insieme a Rodi Basso, ingegnere con un passato come direttore tecnico del reparto sportivo della McLaren, è convinto che al Venice Racing si aggiungeranno presto altri team, essendoci trattative in corso con dozzine di possibili partecipanti.

Si parte da Venezia

Intanto, non poteva che esserci che una squadra di Venezia come prima iscritta all’E1, visto il profondo quanto delicato rapporto della città con il mare. Il team, nato appositamente per partecipare al nuovo campionato, è stato voluto dall’imprenditore Francesco Pannoli, che vestirà anche i panni di team principal.

“Siamo onorati di essere i primi a partecipare a questo bellissimo quanto coinvolgente progetto – ha detto Pannoli – Questo è un momento chiave nella transizione verso un futuro sostenibile per Venezia, il Veneto, l’Italia e il mondo intero e il Campionato Mondiale E1 rappresenta una vera rivoluzione nel mondo della nautica”.

Il team, che si compone anche di Claudio Iannelli per la gestione dell’energia, degli esperti di corse Luigi Radice ed Eugenio Razelli e di Francois Richard, per lo sviluppo generale, annuncerà i piloti al prossimo Salone Nautico di Venezia, in programma dal 28 maggio al 5 giugno.  

Siamo già ai test sul campo

Della serie E1 si è iniziato a parlare nel 2020, anno in cui ha iniziato a prendere forma questa nuova formula di gara che si baserà su gare altamente spettacolari e su imbarcazioni elettriche che puntano a promuovere la diffusione di sistemi propulsivi più sostenibili in campo marino.

Nel febbraio 2021, la E1 ha annunciato di aver trovato l’accordo con la SeaBird Technologies e la Victory Marine per sviluppare e produrre il motoscafo che sarà protagonista del campionato: il RaceBird.

Qualche settimana fa, proprio il primo prototipo di RaceBird ha svolto una sezione di test sull’acqua. Lo ha fatto in Italia, e più precisamente a San Nazzaro, in provincia di Piacenza, sul fiume Po.