La Silent Yachts è balzata agli onori della cronaca quando ha presentato l'ultima generazione del suo catamarano elettrico, imbarcazione in fase di progettazione che sfrutterà tecnologie provenienti da Volkswagen. Più precisamente: batterie, motori e altre componenti derivanti dalla piattaforma MEB.

Oggi l'azienda, con sede in Florida e a Maiorca, presenta invece interessanti novità sul Silent-60, un natante da 60 piedi (18,3 metri circa) dotato di batteria da 286 kWh e spinto da due motori elettrici da 340 KW di potenza ciascuno attualmente già in vendita.

Tra pannelli solari e kite

Due sono le soluzioni adottate per migliorare efficienza e autonomia. Il catamarano è prima di tutto rivestito con 42 pannelli solari che ricaricano la batteria garantendo miglia extra di navigazione. Hanno una potenza di 17 kWp (kilowatt picco) e permettono teoricamente di fornire energia sufficiente per navigare per 100 miglia nautiche al giorno sfruttando solo l’energia solare.

Poi, può montare, come le altre imbarcazioni della Silent Yacht, una vela stile kite con una superficie di circa 13 metri quadrati. Volendo se ne può scegliere una più piccola, da 9 metri quadrati. Ha lo scopo di contribuire al moto, come accade sulle normali imbarcazioni a vela, ma essendo sospesa e distante dallo scafo, non fa ombra sui pannelli solari, così che questi possano lavorare più efficacemente.

external_image

Una volta dispiegata, si piazza davanti allo scafo e volteggia nel cielo disegnando un "8". Comandata elettronicamente, può essere richiamata in posizione di riposo sopra il catamarano e, a quel punto, riposta in stiva.

La collaborazione con Volkswagen

Silent Yacht è stata fondata da Heike e Michael Kohle, che dopo aver percorso insieme 75.000 miglia in giro per i mari di tutto il mondo hanno deciso di impegnarsi nella ricerca di metodi di navigazione sostenibili. Nel 2004 hanno iniziato a raccogliere dati e dopo 5 anni hanno costruito il loro primo catamarano a energia solare, il Solarwave 46.

Da quella prima esperienza sono derivate altre imbarcazioni, via via più efficienti, che hanno portato alla definizione della gamma attuale, che include anche il Silent-60. Lo scorso anno l’azienda ha firmato una partnership con Volkswagen per la fornitura di componenti elettriche e per lo sviluppo di un nuovo catamarano che sarà realizzato in collaborazione con Cupra.