Per quanto appaia ancora come una soluzione di mobilità lontana, quello degli eVTOL è un settore in fermento e potrebbe trovare applicazioni concrete molto prima del previsto. Tra le molte aziende che si avvicinano a grandi passi ai velivoli elettrici a decollo verticale c’è Volocopter, che ha appena pubblicato un video in cui si mostrano i progressi del suo VoloCity.

Si tratta di un "taxi volante" prodotto dall’azienda tedesca che ormai è in grado di decollare e di atterrare in sicurezza. Tanto che presto avvierà i test con persone a bordo.

Si parte il prossimo anno

Volocopter, che grazie agli sforzi compiuti a livello internazionale (è presente anche negli Stati Uniti) si sta affermando tra i principali produttori di velivoli elettrici a decollo verticale, afferma che dal 2023 avvierà i primi voli di prova con clienti sia a Los Angeles sia in Giappone.

Nel 2024, almeno nelle intenzioni, vorrebbe essere attiva a Parigi, sfruttando la visibilità legata ai Giochi Olimpici che saranno ospitati dalla capitale francese.

Tra Airbus e Hyundai

Il settore degli eVTOL, un po’ come sta accadendo nel settore delle auto elettriche, sta cambiando (o meglio, in questo caso, si appresta a cambiare) il mondo dei trasporti. Come conseguenza, nuove aziende si stanno affacciando sul panorama di questi particolari mezzi elettrici per il trasporto persone.

Ci sono realtà, come Airbus, che di velivoli si sono sempre occupate, ma ci sono anche startup che sfruttano competenze specifiche. E poi ci sono anche le Case automobilistiche, come Hyundai ad esempio, che vorrebbe avviare il servizio di trasporto aereo di persone già entro la fine dell'anno.