C’è sempre più auto elettrica in India. Sono numerose, infatti, le iniziative che mirano a portare il Paese verso la mobilità del futuro. Ultima in ordine di tempo quella di Mahindra che investirà 1,2 miliardi di dollari per creare una fabbrica di produzione di veicoli elettrici vicino alla città di Pune, nella parte occidentale dello stato.

La Casa ha dichiarato che la cifra sarà spalmata su 7 o 8 anni e che il progetto è già stato approvato dallo stato di Maharashtra, che ha appoggiato l’iniziativa.

Un mercato da inventare

Mahindra, fino a oggi conosciuta principalmente per la propria produzione di SUV e fuoristrada, adotterà una gamma di veicoli con molti punti di contatto con l’attuale. A dimostrazione di questo ha detto per esempio che nel nuovo stabilimento costruirà una versione a zero emissioni del suo famoso XUV 700.

Mahindra BE 09 (2)

La Mahindra BE 09 concept realizzata sulla piattaforma MEB di Volkswagen

Oltre a quello, creerà anche vetture più piccole e accessibili, per cavalcare le enormi opportunità che il mercato automobilistico indiano può offrire nei prossimi anni. A oggi in India si vendono poche auto. Solo 3 milioni, a fronte di una popolazione di 1,5 miliardi di persone. Le auto elettriche rappresentano solo l’1% delle vendite, ma il governo vuole portarle al 30% entro la fine del decennio.

Lotta a due

In questo contesto economico e sociale, la corsa verso l’auto elettrica in India si corre tra Mahindra e Tata Motors, principale rivale, che ha già sul mercato alcune auto a zero emissioni come il SUV Nexon e la berlina Tigor.

La Tata Rexon EV Max

La Tata Nexon EV Max

Tata, per accelerare sulla transizione, ad agosto ha acquistato uno stabilimento Ford situato nella regione del Gujarat. Ma questa è solo una delle tante mosse compiute dal gruppo che possiede anche Jaguar Land Rover, che ha presentato un interessante SUV che anticipa le elettriche del futuro, che nasceranno grazie a investimenti di 9 miliardi di dollari che la Casa stanzierà per sviluppare la propria divisione “elettrificata”.

Mahindra, da canto proprio, sta stringendo collaborazioni con altre Case automobilistiche presenti nei dintorni di Pune, tra cui Volkswagen, che si occuperà di fornire la sua piattaforma MEB per ben 5 modelli inediti.

Fotogallery: Le prime immagini dei nuovi SUV elettrici Mahindra su base VW MEB