Il braccio di ferro tra le organizzazioni sindacali in Svezia e Tesla rischia di avere ripercussioni anche oltre i confini del Paese scandinavo. Il fatto è che circa 50 lavoratori della Hydro Extrusions, filiale svedese della norvegese Hydro, hanno deciso di incrociare le braccia per manifestare la propria solidarietà con i lavoratori che stanno chiedendo di firmare nuovi contratti collettivi proprio con la Casa americana.

La Hydra Extrusions è l’unico fornitore di profilati e altre parti in alluminio per la Gigafactory europea di Berlino e, se la fornitura sarà interrotta, allora la produzione della fabbrica tedesca potrebbe subire rallentamenti. Però, al momento, da parte dei lavoratori svedesi non c'è nessuna intenzione di tornare alla normalità.

Lo sciopero si allarga

“Con la Hydra Extrusions consegnano vari pezzi allo stabilimento Tesla in Germania – ha detto il segretario del sindacato IF Metall Veli-Pekka Saikkala – e se con il nostro stop causiamo loro disagi lo facciamo con l’obiettivo di riportarli al tavolo delle trattative”.

 

IF Metall, il più grande sindacato del settore manifatturiero svedese, è in lotta con Tesla per ottenere condizioni di lavoro in linea con quelle di altri lavoratori per 130 meccanici che in Svezia lavorano per la Casa americana. Di fronte al rifiuto di Tesla di avviare almeno una trattativa, i meccanici hanno deciso di smettere di riparare le auto del brand. Lo stop è stato decretato il 27 ottobre.

Effetto a catena

“Questa lotta è importante per noi, ma anche per l’intero mercato del lavoro svedese”, ha aggiunto Saikkala. Il fatto è che in Svezia non ci sono salari minimi o leggi generali. La normativa del Paese garantisce tutele per i lavoratori, ma sono gli accordi di contrattazione collettiva a regolare il mercato. Circa il 90% di tutti i dipendenti svedesi lavorano alle condizioni definite dagli accordi di contrattazione collettiva, che regolano salari, ferie, retribuzione degli straordinari e quant’altro.

Tesla_Model Y_Midnight Cherry Red_2

La Tesla Model Y nel nuovo colore rosso scuro

Torbjorn Johansson, segretario del sindacato responsabile delle trattive, ha affermato: “Trattiamo tutti allo stesso modo. Questo è garanzia di una sana concorrenza anche tra datori di lavoro. Se permetteremo a Elon Musk di praticare condizioni diverse, tutto il modello su cui si basa la regolamentazione del lavoro in Svezia si eroderebbe. Con effetti devastanti”.

Fotogallery: Tesla GigaBerlin