Secondo l’Initial Quality Study le auto di Elon Musk mostrano 250 guasti ogni 100 vetture. Davanti a tutti Kia e Dodge (136 su 100)

In America ogni anno il rapporto di J.D. Power è atteso dalle Case automobilistiche con una certa apprensione. Con l’Initial Quality Study, infatti, la società di ranking stila una classifica dei costruttori di vetture in base al numero di difetti riscontrati che presentano i loro modelli.

Quest'anno l'ultima piazza tocca a Tesla, fanalino di coda con 250 guasti ogni 100 vetture. Un dato che, anche se recentemente i guai a livello di qualità della Model Y hanno fatto molto discutere, lascia abbastanza sorpresi, e rischia di creare non poche polemiche anche in vista del Battery Day del 15 settembre.

Un’analisi completa

J.D. Power giudica le auto analizzandone numerosissimi aspetti. Si guardano gli accoppiamenti dei pannelli di carrozzeria, la verniciatura, la fattura dei sedili, i rivestimenti, l’infotainment, il climatizzatore, la meccanica e il telaio.

Poi, attraverso i dati raccolti su una base di quasi 90.000 auto, stila una classifica sull’affidabilità di ogni Casa sommando gli inconvenienti riscontrati nei primi tre anni di vita dei veicoli.

Una Model 3 da migliorare

La maggior parte dei problemi riscontrati sulle Tesla ha riguardato la Model 3, che si appresta a montare nella versione cinese la prima batteria senza cobalto della Casa.

Le aree in cui si sono registrate più frequentemente imperfezioni hanno riguardato aspetti come la carrozzeria, i pannelli interni e rumorini e scricchiolii vari. Molto più affidabili si sono mostrati invece componenti come powertrain e infotainment.

La nostra elettrica, Tesla Model 3

Doug Betts, a capo della divisione Automotive di J.D. Power ha dichiarato che Tesla non ha concesso l’autorizzazione alla raccolta dei dati sulle loro auto in ben 15 Stati. Ma che avendo accesso alle informazioni negli altri 35 si è riusciti comunque a stilare una classifica attendibile, redatta analizzando 1.250 vetture circa.

Vedremo come si svilupperà la questione, ma la polemica è dietro l'angolo. E voi che ne pensate, siete d'accordo con questa critica così dura? Scrivetelo nei commenti qui sotto o sul post della nostra pagina Facebook.

Dodge e Kia sul tetto del mondo

Tornando alla classifica 2020, fa piacere notare come Dodge, marchio del gruppo FCA che l’anno scorso aveva raccolto ben pochi allori, si sia piazzato al vertice con 136 problemi riscontrati ogni 100 veicoli.

Un risultato analogo a quello di Kia, che nell'ambito di una strategia di elettrificazione molto ambiziosa ha visto filtrare informazioni anche su una possibile supercompatta per la città dal prezzo estremamente competitivo.

Questa la classifica di J.D. Power:

  • 136 Dodge
  • 136 Kia
  • 141 Chevrolet
  • 141 Ram
  • 142 Genesis
  • 148 Mitsubishi
  • 150 Buick
  • 151 GMC
  • 152 Volskwagen
  • 153 Hyundai
  • 155 Jeep
  • 159 Lexus
  • 161 Nissan
  • 162 Cadillac
  • 166 Valore medio del comparto Automotive
  • 173 Infinity
  • 174 Ford
  • 174 Mini
  • 176 BMW
  • 177 Honda
  • 177 Toyota
  • 182 Lincoln
  • 184 Mazda
  • 185 Acura
  • 186 Porsche
  • 187 Subaru
  • 189 Chrysler
  • 190 Jaguar
  • 202 Mercedes
  • 210 Volvo
  • 225 Audi
  • 228 Land Rover
  • 250 Tesla