L'elettrica californiana rompe la barriera dei 10 secondi nel quarto di miglio grazie a un picco di potenza di 1080 CV: ecco i numeri

Gli americani, si sa, hanno il pallino delle gare di accelerazione. Come da noi si misura il tempo che un’auto impiega a raggiungere una certa velocità, loro si dilettano nel cronometrare in quanti secondi si copre una determinata distanza. Il nostro 0-100 in sintesi, equivale un po’ al loro quarto di miglio.

E Lucid Motors oggi fa sapere che la Air, la berlina a zero emissioni che sarà presentata ufficialmente il 9 settembre, copre il quarto di miglio (402,25 metri) in 9”9 attestandosi come l’elettrica di produzione più veloce di sempre su quella distanza con partenza da fermo. Qui, invece, quelle che finora erano le più performanti nello 0-100.

Meglio di Bugatti e Ferrari

Per fare un paragone tra le concorrenti a batteria, la migliore performance fino ad oggi era stata fatta registrare dalla Tesla Model S Performance con il Ludicrous Mode inserito. L’ammiraglia di Elon Musk aveva fermato i cronometri a 10”45 uscendo a una velocità di 203,2 km/h.

 

Per fare un paragone con le supercar a benzina, basti dire che né le Ferrari 488 Pista, né la Bugatti Veyron né la Porsche Turbo S hanno infranto il muro dei 10” e si sono fermate tutte a 10”1. Il record assoluto, invece, è detenuto dalla Porsche 918 Spyder, che ha superato la prova nel 2015 con un tempo di 9”72.

Una belva da 1.080 CV

Ma torniamo alla Lucid Air. L’auto ha un corpo vettura da 5 metri, abitacolo spazioso e tanto comfort per gli occupanti. Non è certo paragonabile, per costruzione e impostazione, a una sportiva 2 posti secchi. Eppure, in accelerazione, è capace di incollare letteralmente al sedile.

Questo perché sfrutta uno schema propulsivo di ultima generazione (qui un primo approfondimento tecnico in attesa del reveal ufficiale), con batterie ad alte prestazioni e due power unit che lavorano a più di 900V.

Fotogallery: Lucid Air, concept official photo

La Casa californiana, finalmente, svela anche quanti cavalli scaricano a terra. Fino ad oggi si era parlato infatti di una potenza di circa 1.000 CV. Ora si sa che ogni motore è capace di 650 CV e che il sistema arriva ad un picco di 1.080 CV. Abbastanza per arrivare a 378 km/h anche grazie a un'aerodinamica da primato.

Due motori ad alta efficienza

Le due unità elettriche che spingono la Lucid Air sono molto compatte. Hanno un peso di 74 kg che le rende il 45% più leggere e il 59% più potenti di quelle adottate dalle più agguerrite rivali. I due motori, che raggiungono regimi di rotazione di 20.000 giri minuto, sfruttano anche una tecnologia inedita inerente gli avvolgimenti che Lucid Motors ha messo a punto per massimizzare il rendimento e ridurre le perdite di energia.

Lucid Air concept

I motori, inoltre, sono integrati in un unico sistema rotante che comprende anche la trasmissione e il differenziale e che permette, oltre che di contenere pesi e ingombri, anche di massimizzare l’efficienza. Insomma, si può dire che la curiosità in vista del 9 settembre cresce sempre di più.

  • Batteria: 110 kWh
  • Autonomia: 832 km
  • Potenza max: 1.080 CV
  • 0-100: 2"5
  • Quarto di miglio: 9”9
  • Velocità max: 378 km/h

Fotogallery: Lucid Air, concept official photo