L'azienda italiana e quella californiana insieme per utilizzare solo elettricità certificata prodotta al 100% da fonti rinnovabili

A stretto giro dall'assalto al trasporto pubblico delle Americhe continuano a moltiplicarsi in tutto il mondo le iniziative di Enel X per la mobilità elettrica. La società guidata da Francesco Venturini, infatti, ha dato vita a una nuova partnership all'insegna della sostenibilità con Uber, altra realtà che ha recentemente annunciato di volersi convertire alle zero emissioni in modo rapido e radicale.

Al centro della partnership JuiceEco, servizio di fornitura di energia certificata prodotta al 100% da fonti rinnovabili. JuiceEco sarà disponibile negli Stati Uniti e permetterà a tutti gli automobilisti proprietari di un’auto a batteria di ricaricare con elettricità a zero emissioni. Con offerte speciali per i conducenti Uber.

Energia green per la JuiceBox

Il servizio JuiceEco sarà offerto in concomitanza con la stazione di ricarica JuiceBox. Attraverso la collaborazione con Uber si sono potuti mettere a punto pacchetti ad hoc e tariffe scontate per accedere alla ricarica green certificata. 

enel x colonnina

Grazie alla collaborazione i conducenti potranno ricevere anche un pacchetto gratuito JuiceEco da 15.000 miglia (pari a quasi 25.000 km). Superata la soglia il prezzo di partenza di JuiceEco è di 30 dollari, sufficienti per l’acquisto di 3.400 kWh di energia pulita: una quantità che garantisce circa 10.000 miglia (più di 15.000 km) di percorrenza.

Si possono acquistare anche pacchetti più sostanziosi, da 45 dollari (5.100 kWh/15.000 miglia) o da 60 dollari (6.800 kWh/20.000 miglia).

  • 5.100 kWh (15.000 miglia): pacchetto iniziale gratuito
  • 3.400 kWh (10.000 miglia): 30 dollari
  • 5.100 kWh (15.000 miglia): 45 dollari
  • 6.800 kWh (20.000 miglia): 60 dollari
Uber: flotta interamente elettrica entro il 2040

Tutto con 600 euro

Facendo due calcoli, e ipotizzando che un’auto elettrica possa percorrere circa 200.000 miglia (pari a 320.000 km) durante l’intero ciclo vita, si scopre che abbonandosi al servizio JuiceEco bastano 600 dollari per avere tutta l’energia necessaria per far funzionare un’auto dal momento in cui esce dalla fabbrica al momento in cui la si rottama.

“Questo prodotto è basato sull'idea dimostrata che i REC (ossia i certificati per l'energia rinnovabile, ndr) forniscono un modo semplice, tracciabile ed efficace per favorire la produzione di nuova energia rinnovabile permettendo al contempo ai conducenti di veicoli elettrici di contribuire ai benefici positivi per l'ambiente di un'energia pulita al 100%”, spiega Giovanni Bertolino, Direttore e-Mobility di Enel X North America, “siamo lieti di lavorare in partnership con Uber e offrire ai conducenti in tutti gli Stati Uniti JuiceEco, lavorando insieme per rendere le nostre comunità più sostenibili”.