Dalla partnership tra le due aziende nasce il servizio Ready for e-tron home, con consulenze ad hoc e prezzi agevolati

La transizione energetica passa anche dai servizi. Per questo le Case si attivano su più fronti per agevolare, ad esempio, la ricarica. E siccome recenti studi dimostrano che la ricarica domestica è di gran lunga la preferita degli automobilisti elettrici (circa l’80% del totale delle ricariche si fa a casa) Audi ed Enel X hanno messo a punto un pacchetto specifico. 

L'iniziativa si rivolge ai possessori di una e-tron che così, dopo aver avuto la possibilità a partire dal 2019 di accedere alle ricariche pubbliche con il servizio Ready for e-tron, ora raddoppiano con Ready for e-tron home, incentrato proprio sulla ricarica presso la propria abitazione.

C'è anche il consulente

L’accordo Tra la Casa dei Quattro Anelli e il colosso dell’energia permette a chi guida una e-tron di installare e utilizzare la wallbox JuiceBox di Enel X a tariffe agevolate. Se si prenota il pacchetto Ready for e-tron home dedicato ai clienti e-tron si può richiedere il sopralluogo di un consulente a casa per valutare l’eventuale aumento della potenza dell’impianto e la possibilità di montare la JuiceBox.

Audi e-tron S Sportback (2020) nella prova

Questa è disponibile con cavo integrato e tre livelli di potenza: 7,4 kW monofase, a 854 euro, o 11 kW o 22 kW, entrambe trifase ed entrambe a 922 euro. In alternativa si può scegliere la versione smart Pro cellular che è disponibile solo con le versioni a 11 kW e a 22 kW e che è offerta a tariffe agevolate, rispettivamente di 1.037 e 1.140 euro.

Ok con tutti i fornitori

Il pacchetto Ready for e-tron home può essere richiesto a prescindere dal soggetto con cui si è stipulato il contratto di fornitura dell’energia e permette di sfruttare la JuiceBox nel pieno delle proprie caratteristiche. La wallbox, oltre ad essere poco ingombrante, è dotata anche di funzione intelligente di “demand limitation”.

A cosa serve? A modulare la potenza di ricarica in base al consumo complessivo della rete in modo da adattarsi al meglio alle esigenze dei clienti e da gestire i picchi senza rischi di sovraccarichi.