Lo "sconto" fino a 10.000 euro sulle auto a zero emissioni è terminato a pochi giorni dalla scadenza naturale, ma tornerà con il 2021

Ci sono stati incentivi (come quelli per le auto termiche Euro 6) che sono stati polverizzati in pochi giorni.

Quelli sulle auto elettriche e plug-in (le auto con emissioni di CO2 fino a 60 g/km), invece, si sono rivelati adeguati alle richieste di mercato. A pochi giorni dalla fine dell’anno, però, anche questi sono andati esauriti. O almeno, è andato esaurito il cosiddetto extra-bonus, pronto però a tornare con il nuovo anno.

Resta solo l'ecobonus

Cosa comporta? Semplice, che nel migliore dei casi si riuscirà ad avere una riduzione del prezzo di 6.000 euro anziché di 10.000 come accadeva prima.

In realtà, come detto, l’ecobonus è ancora in vigore, ad essere stato esaurito è l’extra incentivo di 2.000 euro che lo Stato riconosceva a chi avesse acquistato un’auto elettrica e contestualmente rottamato un’auto con più di dieci anni di vita, a patto che anche la concessionaria praticasse uno sconto equivalente. Tolto quello, l’ecobonus che resta è erogato così:

Fascia di emissioni con rottamazione senza rottamazione
0-20 g/km di CO2 (elettriche) 6.000 euro 4.000 euro
21-60 g/km di CO2 (plug-in) 1.500 euro 2.500 euro
Copertina incentivi promotor

Nel 2021 si torna a 10.000 euro

Quindi, acquistare oggi un’auto elettrica permette ancora di ricevere una riduzione consistente, ma avendo la maggioranza previsto il ritorno dell'incentivo fino a 10.000 euro nel 2021 vale la pena aspettare qualche giorno.

Gli incentivi auto 2021 saranno tarati in modo leggermente diverso, ma non per le auto elettriche, che godranno di nuovo di un incentivo di 10.000 euro con rottamazione e di 6.000 euro senza. Stesso discorso anche per le plug-in, con incentivo di 6.500 euro con rottamazione e di 3.500 euro senza rottamazione.

Fascia di emissioni con rottamazione senza rottamazione
Full electric 10.000 euro 6.000 euro
Plug-in 6.500 euro 3.500 euro