Svelata la versione EQA 250, la prima ad arrivare sul mercato: ha batteria da 66,5 kWh, un motore da 190 CV e trazione anteriore

Mercedes toglie i veli alla tanto attesa EQA, vettura elettrica che va ad affiancare la più grande EQC nell’offerta a zero emissioni della Casa della Stella. L’auto nasce sulla stessa piattaforma MFA2 delle altre vetture termiche a trazione anteriore e motore trasversale (GLA in testa, della quale questa rappresenta una sorta di sorella a batteria).

Lunga 4,46 metri, con un passo di 2,72, si presenta per ora nella versione EQA 250, con batteria da 66,5 kWh, autonomia di 426 km e un motore asincrono trifase montato all’interno del cofano anteriore in grado di scaricare a terra, attraverso le ruote davanti, 190 CV di potenza e 375 Nm di coppia. Più avanti la gamma si allargherà sia verso il basso sia verso l’alto, anche con versioni a trazione integrale. Restando su quella d’esordio, l’auto è in grado di scattare da 0 a 100 in 8”9 e di raggiungere una velocità massima di 160 km/h.

Lunghezza 4,46 metri

Larghezza

1,83 metri
Altezza 1,62 metri
Passo  2,72 metri
Peso 2.040 kg

Ricarica fino a 100 kW

Per quanto riguarda i tempi di ricarica, la Mercedes EQA è in grado di connettersi a colonnine rapide con potenza fino a 100 kW. In questo caso per passare dal 10% all'80% impiega 30 minuti di tempo. Attraverso una wallbox da 11 kW, invece, per riportare la ricarica dal 10% al 100% ci vogliono 5 ore e 45 minuti.

Fotogallery: 2021 Mercedes-Benz EQA

Per rendere più semplice la ricarica della EQA Mercedes ha messo a punto il servizio me Charge, che permette di accedere a ben 450.000 colonnine (AC e DC) di 31 Paesi. È un’iniziativa resa possibile dalla sinergia della Casa con una serie di aziende che gestiscono l’infrastruttura, come Enel X o Ionity, tanto per citarne 2.

Batteria 66,5 kWh
Ricarica fino a 100 kW
Autonomia 426 km (WLTP)
Motore asincrono trifase anteriore
Potenza max 190 CV
Coppia max 375 Nm
0-100 8"9
Velocità max 160 km/h
Consumo 17,7 kWh (WLTP)

Una lama di luce

Meccanica a parte, la Mercedes EQA si mostra con un aspetto che molto ha in comune con la EQC: La forma della calandra che si allunga a formare quasi un unico elemento con i fari anteriori, le finiture in nero lucido del frontale, la fanaleria posteriore. Tra gli elementi più originali i particolarissimi cerchi in lega con finitura dorata e la firma luminosa anteriore che si estende per tutta la larghezza dell’auto passando sul profilo superiore della griglia.

2021 Mercedes-Benz EQA

Anche dentro gli elementi di somiglianza con altre Mercedes non mancano. Uno su tutti il sistema a doppio schermo che raccoglie strumentazione e infotainment su due display incorniciati all’interno di un unico pannello. L’auto, che sfoggia una qualità superiore, come gli altri modelli a listino, è dotata anche di assistente vocale evoluto Mercedes MBUX che grazie all’intelligenza artificiale è anche in grado di apprendere dal comportamento del conducente e affinare il suo modo di interazione.

Un modello chiave

Britta Seeger, membro del Board of Management e responsabile della divisione Marketing e Vendite ha colto l’occasione della presentazione della EQA per fare il punto sulla strategia elettrificata della Casa. “Questo SUV rappresenta un modello chiave nella nostra strategia – ha spiegato – perché ci permetterà di aumentare i volumi di vendita della nostra gamma elettrificata, portandola da 7,4% del totale del 2020 a oltre il 13% nel 2021”.

“La parentela con la GLA – ha continuato la Seeger – ci ha permesso di accorciare i tempi di arrivo sul mercato e di sfruttare processi e sinergie già esistenti. Era importante accelerare ed era importante farlo con un modello attraente anche dal punto di vista del prezzo”.

2021 Mercedes-Benz EQA

Quanto costa

A questo proposito, la Mercedes EQA, che per l’Europa è prodotta a Rastatt (in Germania) e per la Cina è prodotta a Pechino, in Italia ha un prezzo di partenza di poco inferiore ai 50.000 euro e, grazie a questa scelta, dà accesso all’ecobonus 2021 che, sulle elettriche, può arrivare in caso di rottamazione anche a 10.000 euro.

L’auto, che sarà in consegna a partire da questa primavera, aprirà ufficialmente gli ordini il prossimo 4 febbraio in tutta Europa, anche online. “Con la pandemia – ha spiegato infatti la Seeger – c’è stata una forte spinta verso la digitalizzazione dei servizi e abbiamo lanciato la vendita su internet delle nostre auto in 17 Paesi. Abbiamo intenzione di allargare questa pratica anche ad altri mercati già nel corso del 2021”.