Finalmente l'ammiraglia della Stella da 700 km di autonomia inizia a mostrarsi diminuendo le camuffature: debutto sempre più vicino

Mercedes, che qualche mese fa ha presentato l’ambizioso piano per la nascita di numerosi modelli a zero emissioni, si appresta a immettere sul mercato la seconda auto della famiglia EQ, che andrà presto ad affiancare il SUV EQC.

Si tratta dell’ammiraglia EQS, una sorta di Classe S a zero emissioni che è stata mostrata a più riprese prima sotto forma di concept, poi con pesanti camuffature. Ora la EQS è stata avvistata in strada, durante una sessione di test di messa a punto.

Pronta alla produzione

L’auto, in particolare, mostra quello che sarà l’aspetto definitivo della parte superiore della carrozzeria, con un tetto ad arco fregiato da una grossa cromatura che corre tutto lungo la parte superiore della finestratura laterale.

La super berlina dovrebbe mostrarsi senza veli nelle prima parte dell'anno e avrebbe già avviato la produzione di preserie. Sarà costruita nella Factory 56 di Sindelfingen, in Germania, dove sono già state montale le linee di assemblaggio.

Autonomia record

Realizzata sulla nuova piattaforma EVA, la Mercedes EQS sarà la punta di diamante della Casa quanto a tecnologia e powertrain elettrico. Tra le soluzioni che potrebbe portare al debutto, quella delle batterie cell-to-pack, sviluppate con CATL: in sintesi batterie non divise in moduli (come potrebbe fare Apple) e in grado quindi di innalzare prestazioni e densità energetica.

Grazie a queste batterie e ad altre soluzioni d’avanguardia, la Mercedes EQS vanterà un’autonomia di oltre 700 km sul ciclo WLTP e tempi di ricarica particolarmente contenuti. Per sapere tutti i dati precisi, però, si dovrà attendere ancora qualche settimana.