Realizzata da EnBW, la più grande stazione ultra fast libera d'Europa entrerà in funzione entro la fine dell'anno a Kamener Kreuz

Così tanti punti di ricarica rapida tutti insieme non si erano mai visti in Europa. Saranno 52 infatti le colonnine che EnBW, società tedesca di servizi elettrici, installerà entro la fine dell’anno a Kamener Kreuz, nel land della Renania Settentrionale-Vestfalia.

Sul sito della società si legge che formeranno la più grande stazione di ricarica ultra fast del Vecchio Continente. Gli High power charger (HPC) avranno una potenza fino a 300 kW.

Elettricità verde al 100%

La stazione si troverà precisamente all’uscita Kamen, in una zona di traffico a lunga percorrenza molto frequentata, dove ci sono ristoranti e negozi. Forse non ci sarà il tempo per fare shopping, data la velocità di ricarica, ma almeno si potrà fare una sosta per rinfrescarsi: EnBW specifica infatti che nel parco sarà presente una toilette, come chiesto da alcuni clienti.

Electric vehicle charging station

L’elettricità che scorrerà nelle colonnine, sottolinea il comunicato, sarà verde al 100%, come in tutti i punti di ricarica dell’azienda. Le stazioni di ricarica saranno coperte e illuminate.

“Altre 2.500 sedi nel 2025”

Ma gli obiettivi aziendali sono ancora più ambiziosi, come sottolinea Timo Sillober, Chief sales & Operations officer di EnBW: “Entro il 2025 vogliamo gestire 2.500 sedi di ricarica rapida in tutto il Paese”. L’azienda dichiara anche di aver realizzato in Germania, dall’inizio del 2020, più di 350 stazioni, principalmente nelle aree urbane e suburbane, e 13 grandi parchi di ricarica rapida. “Ogni giorno, per più di un anno – continua Sillober – abbiamo messo in funzione una nuova postazione di ricarica rapida”. La Germania è un esempio fra i Paesi che più puntano sull'auto elettrica.

EnBW ha anche altre 50 stazioni in fase di progettazione o implementazione e ne sta pianificando altre 300-400 più piccole. Ogni anno investe circa 100 milioni di euro per l’espansione a livello nazionale dell’infrastruttura di ricarica rapida. Per continuare su questa strada, il piano Merkel da 5,5 miliardi di euro per le colonnine darà sicuramente una mano.