Spinta dalle tendenze di un mercato sempre più attratto da modelli a ruote alte, Toyota ha deciso di esordire nel mondo dell'elettrico con un SUV, la bZ4X. Ma come spiegato nella conferenza dello scorso anno in cui Akio Toyoda in persona ha illustrato l'ambiziosa strategia a zero emissioni della Casa nipponica, la famiglia BZ si allargherà presto.

Il prossimo modello, con ogni probabilità, sarà una berlina a tre volumi. È stata anticipata dalla bZ SDN concept e ora è stata avvistata in Cina, pesantemente camuffata, mentre è impegnata in una serie di test di messa a punto su strada.

Fedele alla concept

Confrontando quanto mostrato dalla concept con quello che lascia intuire l'esemplare avvistato in strada si coglie immediatamente la somiglianza tra le due auto. Questo fa pensare che il modello di serie non sarà così distante dalla bZ SDN, almeno nell'impostazione generale.

In effetti Toyota ha già seguito questo percorso con la concept della bZ4X, che si è poi evoluta nel modello di serie senza stravolgerne il look. L'auto avrà sicuramente una forma slanciata, con tetto ad arco e coda sfuggente. Efficiente dal punto di vista aerodinamico, dovrebbe rispettare le proporzioni della concept anche le frontale, con muso prominente, fanaleria sottile e presa d'aria posizionata molto in basso.

Toyota Bz Sedan spiata in Cina

Interni "già visti"

Se nella definizione della carrozzeria il legame con la bZ4X (qui la prova in anteprima di Motor1.com Italia) è meno evidente a causa principalmente delle diverse proporzioni tra quel SUV e questa berlina, dentro i due modelli presentano similitudini più marcate. 

C'è infatti la stessa impostazione minimalista dei rivestimenti e c'è l'enorme touchscreen centrale a sviluppo verticale che ricorda le interfacce di altri sistemi di infotainment di ultima generazione come quello della Ford Mustang Mach-E.

Toyota Bz Sedan spiata in Cina

Un prototipo a marchio BYD

L'esemplare avvistato in strada in Cina aveva sul cruscotto anche un foglio con una serie di specifiche tecniche. Tra i dati riportati c'è anche quello del costruttore, che curiosamente risulta essere BYD. In realtà Toyota e BYD hanno avviato una partnership proprio per la costruzione di veicoli elettrici da vendere anche in Cina e questo potrebbe essere il primo frutto di quella partnership che, secondo quanto riportato dalla Reuters, dovrebbe vedere la luce entro la fine dell'anno. 

Proprio a causa dell'accordo tra le due Case, questa berlina potrebbe sdoppiarsi in due modelli distinti, almeno a livello di marchio. Allo stesso tempo, ci sono buone probabilità che diventi anche la prima Toyota a montare la famosa batteria Blade sviluppata da BYD, che dovrebbe garantire un'autonomia di oltre 600 km.

Fotogallery: Foto - Toyota bZ berlina camuffata in Cina