La pubblicità è l'anima del commercio, ma non solo, se le cose andranno come si spera potrebbe anche aiutare la diffusione dell'auto elettrica. No, non bisogna pensare a nuovi spot "ingaggianti" (come si dice dalle parti del marketing) o campagne virali sui social, è tutto molto più semplice. Basta abbinare colonnine di ricarica a monitor che mostrano delle pubblicità.

Un'idea tanto semplice quanto geniale che arriva dagli USA ed è firmata Volta Charging, azienda specializzata in infrastrutture di ricarica, che dopo aver installato 2.000 stazioni negli Stati Uniti è sbarcata in Europa con una prima colonnina installata a Parigi. L'obiettivo è naturalmente quello di espandersi in tutto il Vecchio Continente, offrendo ricariche con prezzi super bassi o, se le pubblicità vanno bene, gratis.

A lei gli occhi

Il funzionamento è semplicissimo: le colonnine integrano un paio di monitor da 55" ciascuno, montati ognuno su un lato della struttura, mentre su un lato è presente il cavo di ricarica. Un singolo cavo per ricaricare un'auto alla volta, scelta dovuta non a limiti tecnici ma per massimizzare lo spazio davanti agli schermi. L'importante è infatti dare la massima visibilità alle pubblicità.

Pubblicità che di fatto "pagano" la ricarica delle auto: maggiore è il numero di pubblicità, minore è il prezzo da pagare per "fare il pieno" alla propria auto elettrica, fino ad arrivare alla possibilità di ricaricare gratis se tutti gli spazi sono venduti. Sul sito ufficiale dell'azienda non sono indicate le tariffe, ma l'idea di poter attaccare la propria auto elettrica a una colonnina pubblica e ricaricarla senza dover sborsare nemmeno un centesimo è decisamente allettante.

Proprio per massimizzare la visibilità degli schermi le colonnine della Volta Charging sono posizionate in punti strategici: niente piazzole deserte in mezzo al nulla, ma stalli dedicati all'interno di parcheggi di centri commerciali o vie dello shopping. Perché non basta trasmettere pubblicità, bisogna che qualcuno le guardi.

La potenza massima delle colonnine di ricarica, compatibili anche con tutti i modelli Tesla, è di circa 10 kWh per le versioni a corrente alternata e di 60 kWh per quelle a corrente continua.

Il piano industriale di Volta Media prevede, come detto, di espandersi anche in Europa con particolare focus su Austra, Francia, Germania e Svizzera. Non si parla (per ora) di Italia.