Le Tesla si prestano ad essere personalizzate. Tanto risicate sono le opzioni offerte dalla Casa (il configuratore ufficiale dà in effetti poche soddisfazioni in fatto di opzioni), tanto più numerosi stanno diventando preparatori e tuner che si cimentano con i modelli di Elon Musk.

Soprattutto in America, che per Tesla resta il primo mercato e dove circa il 75% delle elettriche vendute porta proprio la famosa T sul cofano, non è raro che i proprietari di una vettura del brand ricorrano a qualche kit per distinguere il loro esemplare dagli altri (e stanno diventando molti) in circolazione.

Dalla Germania agli States

Come spesso accade, ce n'è per tutti i gusti. Ci sono elaborazioni più discrete e ce ne sono altre più vistose. Startech, tuner tedesco di proprietà di Brabus (che ormai si concentra esclusivamente su vetture Mercedes), ha appena presentato un pacchetto di personalizzazione dedicato alla Model Y. 

Il kit è stato presentato negli Stati Uniti su un primo esemplare del SUV elettrico di colore bianco che ha modifiche sia esterne sia interne, oltre a qualche miglioria a livello di assetto. 

Iniezione di cattiveria

Tra gli interventi che si notano per primi c'è quello che ha portato alla sostituzione del paraurti anteriore, che ha un look più aggressivo - seppure forse non digeribile per tutti - e può essere equipaggiato anche con fari fendinebbia. Dietro arriva un diffusore che in coppia con lo spoiler al tetto e con la finitura fumé della copertura dei fari dona all'auto un aspetto più sportiveggiante.

Il kit di Startech si compone poi di nuovi passaruota e di cerchi in lega personalizzati che possono essere da 20 o da 22 pollici (in questo caso con pneumatici anteriori 265/30 e posteriori 285/30). La Model Y del preparatore tedesco ha anche assetto ribassato di 40 mm.

Prima Tesla Model Y messa a punto StarTech nella vista posteriore di tre quarti degli Stati Uniti

Sedili "E-Circuit"

Dentro, Startech ha dato alla Tesla Model Y un tocco estroso con nuovi rivestimenti dei sedili in pelle vegana verniciata in color cognac e con cuciture "E-Circuit" sullo schienale che ricordano appunto un circuito stampato. 

Cambia anche il volante, che ha corona piatta nella parte inferiore e che è rivestito in pelle e Alcantara. Sulla Model Y Startcech, proprio dietro al volante, compare poi un quadro strumenti digitale con tecnologia Plug-and-Play che in effetti può risultare parecchio utile. 

Prima Tesla Model Y messa a punto StarTech nel volante e nel quadro strumenti digitale degli Stati Uniti

A pezzi o tutto insieme

Ogni componente del kit Startech è venduto singolarmente, per cui si potrà optare anche per uno solo degli elementi estetici o interni appena descritti. Ogni componente sarà venduto negli a partire dall'estate.

Per dare un'idea, il paraurti anteriore, da solo, costa negli Usa 2.195 dollari, mentre il diffusore posteriore 1.495. Il volante sportivo viene 1.895 dollari e i rivestimenti dei sedili 3.995 dollari. Volete il pacchetto completo? Preparate un assegno di 21.200 dollari (pari a poco più di 20.000 euro). Per ora, non si accettano criptovalute.