L’infotainment, ormai, è una cosa su cui le Case puntano molto. Fisker, ad esempio, ne parlò a lungo durante la presentazione della sua Ocean allo scorso Salone di Los Angeles. Fino a oggi, però, non si era ancora visto niente di concreto.

E invece, la Casa statunitense mostra adesso un approfondimento del suo sistema dedicato all’intrattenimento, battezzato Revolve. Nome non poteva essere più azzeccato, visto che il touchscreen centrale che ne ospita l’interfaccia – con diagonale da 17”1 – può ruotare per essere fissato in posizione orizzontale o verticale alla semplice pressione di un pulsante.

Cinema o tablet?

La prima, con visualizzazione a 16:9, è disponibile solo quando l’auto è in sosta ed è chiamata Hollywood Mode: è ideale per guardare film o per giocare ai videogiochi, la seconda è chiamata Control Mode ed è pensata soprattutto per quando si guida, avendo una serie di informazioni più facili da consultare e da gestire.

A prescindere dall’orientamento dello schermo, il sistema Revolve di Fisker può fare affidamento su 16 altoparlanti, ma sarà disponibile solo sulle Ocean nell’allestimento più ricco Extreme e sulla Ocean One, la serie di lancio limitata a 5.000 autovetture. Per la Ocean Sport e la Ocean Ultra, rispettivamente entry level e versione intermedia, non è ancora stato rivelato se l’infotainment Revolve sarà disponibile come optional o sarà direttamente escluso.

La collaborazione con Sharp

Quello che si sa, invece, è che per questa tecnologia Fisker sta lavorando in collaborazione con la giapponese Sharp Corporation, che a sua volta sta realizzando una serie di schermi e di sistemi dedicati proprio alla Casa americana.

“La nostra partnership con Sharp ci permetterà di avere entusiasmanti sistemi di infotainment sulle nostre auto – ha detto Hernik Fisker – che potranno godere anche di innovativi sistemi di retroilluminazione e altre tecnologie che ci consentiranno di avere monitor all’avanguardia a livello di risoluzione e di design ma anche con consumo energetico contenuto”.