Alpine diventerà presto un marchio esclusivamente elettrico. Lo stesso farà Lotus. E visti i punti di contatto tra i due brand, che fino a ora si sono concentrati sulla produzione di auto sportive, è stato quasi naturale unire le forze per dare vita alla prossima generazione di coupé a zero emissioni.

Entrambe le Case, però, con il passaggio alle zero emissioni, stanno lavorando per allargare la gamma anche a veicoli diversi. In particolare, a una serie di SUV. Lotus, da questo punto di vista, è più avanti, con la Eletre che è già in vendita. Alpine arriverà a breve. E quindi, perché non collaborare anche su questo fronte? È quello su cui stanno lavorando.

Voglia di crescere

Per capire meglio cosa potrebbe succedere, partiamo dai piani Alpine. La Casa di Dieppe presenterà nel 2025 la prima elettrica della sua storia, una compatta su base Renault 5. Poi realizzerà un SUV e, come terzo modello, la sostituta della A110, fatta con Lotus.

Alpine Teaser Trio

Il teaser delle prime 3 Alpine elettriche in arrivo

A questi tre modelli, che sono stati annunciati durante la presentazione della strategia Renault verso le zero emissioni (la famosa Renaulution), Alpine ha aggiunto di recente altri 3 modelli che, per usare le parole di Luca De Meo, ceo di Renault, permetteranno al brand francese di essere competitivi a livello globale, andando ad aggredire anche Usa e Cina.

Si parte nel 2027, grazie a Geely

Questi tre modelli “aggiuntivi” saranno principalmente dei SUV. Ed è qui che torna in gioco Lotus. O meglio, Geely, che Lotus possiede e che ha le piattaforme e le tecnologie per ampliare in fretta la gamma del brand. Alcune Alpine, quindi, potrebbero essere costruite in Cina, nella stessa fabbrica dove nasce la Lotus Eletre.

Arriveranno presumibilmente nel 2027 e nel 2028 e andranno a competere con vetture del calibro di Porsche Macan e Porsche Cayenne, Audi Q6 e.tron o Maserati Grecale. Ma tutto può ancora succedere.

Fotogallery: Lotus Eletre a Goodwood