La criticata Inflation Reduction Act varata ad agosto dall'amministrazione Biden sta dando i suoi frutti. Non tanto nelle vendite di auto elettriche negli Stati Uniti, quanto nel numero di Case auto intenzionate ad aprire stabilimenti al di là dell'Atlantico, così da poter beneficiare dei bonus per l'acquisto di auto elettriche messi a disposizione dell'Esecutivo.

Tra queste c'è anche VinFast che, secondo quanto riportato da Automotive News, sarebbe in uno stato avanzato nelle trattative con l'amministrazione della Carolina del Nord per far sorgere nella contea Chatham County un nuovo stabilimento. 

Si va di fretta

La Casa vietnamita sta quindi affrontando i vari iter burocratici, tra cui i numerosi permessi di natura ambientale, con l'obiettivo di far partire le linee produttive già nel corso del 2024. Tempi stretti che però, almeno attualmente, non paiono scontrarsi con particolari criticità logistiche.

Cerimonia di consegna del VinFast VF8

Le prime VinFast VF 8 sbarcate negli USA

Secondo quanto riportato da Vinfast infatti le autorità di regolamentazione della Carolina del Nord avrebbero già concesso il cosiddetto Air Permit, vale a dire il "permesso operativo che riunisce tutti i requisiti di controllo dell'inquinamento atmosferico". 

Si tratta però solo di uno dei numerosi permessi - assieme per esempio a quello della qualità delle acque - da ottenere prima di iniziare le operazioni di costruzione dello stabilimento per il quale, ha dichiarato VinFast, a breve avvierà una gara di appalto. "Il permesso aereo ci permette di iniziare la costruzione della fase 1 dello stabilimento. Inizieremo presto la costruzione", ha dichiarato la Casa, senza però dare una timeline precisa.

VinFast al Los Angeles Auto Show 2022

La VinFast VF 8 al Salone di Los Angeles

I numeri

Se tutto andrà come si spera quindi nel 2024 VinFast inizierà a produrre le proprie auto, concentrandosi sui SUV dalle dimensioni più generose VF8 e VF 9 nel corso del 2024 con un investimento complessivo di 4 miliardi di dollari. Secondo le previsioni lo stabilimento dovrebbe creare più di 7.000 posti di lavoro (per la gioia di Biden e del suo Inflation Reduction Act) e "sfornare" fino a 150.000 auto all'anno.

In un secondo momento VinFast dovrebbe concentrarsi sulla produzione di batterie, per la quale ci potrebbero essere un'espansione della fabbrica e la creazione di nuovi posti di lavoro.