Tesla è una Casa auto: su questo siamo tutti d’accordo. Ma per quanto lo sarà ancora? Qui le cose si complicano. Infatti, da più parti, si dice che Elon Musk e soci siano sempre più concentrati su altre attività e meno interessati a produrre veicoli.

A ulteriore conferma del fatto che la strategia di lungo periodo sta cambiando arrivano oggi due notizie, in un certo senso, collegate tra loro. La prima riguarda il fatto che il restyling della Model Y non arriverà entro fine anno, come invece annunciato in precedenza, mentre la seconda è un’ulteriore evoluzione del Full Self-Driving.

Non è tempo di restyling

Partiamo dalla Model Y. Elon Musk, sabato, ha detto senza mezze parole che la nuova versione del famoso SUV a zero emissioni non arriverà nel 2024. Il frutto di quello che internamente è chiamato Project Juniper slitta a data da destinarsi.

Elon Musk ha semplicemente dichiarato che le auto attualmente in produzione vengono sottoposte a continui aggiornamenti e che, quindi, acquistare una Model Y tra qualche mese consentirà comunque di entrare in possesso di un veicolo migliore di quelli attualmente in vendita. Ma l’operazione restyling, che sarebbe dovuta essere simile a quella vista sulla Model 3, non arriverà a breve.

Tesla Model Y in Quicksilver: L'esterno

Tesla Model Y: oltre agli aggiornamenti di software, nel 2023 ha introdotto nuovi colori

I motivi di questa scelta restano oscuri, ma si ipotizza che la decisione sia stata presa principalmente per il rallentamento delle vendite di auto elettriche a livello globale e per consentire alla Casa di concentrarsi su altri progetti che premono di più.

Viaggiare un anno senza interventi umani

Ma quali sono questi progetti? Prima di tutto l’intelligenza artificiale e la guida autonoma, i cui progressi potrebbero consentire a Elon Musk di introdurre in tempi brevi il Robotaxi e il robot umanoide Optimus. Nell’attesa di vedere i primi veicoli a guida completamente autonoma del brand circolare su strada, Tesla continua a lavorare sul software di assistenza attiva alla marcia e rilascia la versione 12.4. Per ora solo ai dipendenti, ma presto anche agli automobilisti che hanno preso parte al programma di sviluppo.

Tesla presenta il Full Self Driving durante l'AI Day

Tesla presenta il Full Self Driving durante l'AI Day

Musk ha spiegato che con l’ultimo aggiornamento il Full Self-Driving sarà in grado di percorrere in media da 5 a 10 volte più strada rispetto a oggi senza che il conducente sia chiamato a prendere i comandi. Addirittura, secondo quanto affermato dal ceo, questa versione 12.4 sarebbe una sorta di trampolino di lancio per una variante futura del software, sul quale gli ingegneri sono già al lavoro, che consentirà alle Tesla di viaggiare da sole anche per un anno intero senza intervento umano.

Ma prima bisogna risolvere tutti i bug ancora presenti. E quanto tempo richieda questa operazione è difficile a dirsi.

Fotogallery: Nuova Tesla Model Y (2024), il render di Motor1.com