Un V12 più un motore elettrico con supercondensatore, totale 819 CV: ecco la Lambo più potente e veloce di sempre

L'hanno chiamata Siàn, che in dialetto bolognese significa "fulmine", strizzando l'occhio al fatto che si tratta della prima Lamborghini elettrificata della storia, ma non soltanto: grazie alla potenza combinata del V12 e ad un nuovo modulo elettrico, è anche la più veloce mai prodotta a Sant'Agata Bolognese, capace di bruciare lo 0-100 in 2"8 e raggiungere i 350 km/h. E la tiratura di appena 63 esemplari (naturalmente tutti già piazzati) è un omaggio alla data di fondazione della Casa del toro.

Una scarica "leggera"

Lamborghini non arriva prima sull'ibrido ma lo fa introducendo soluzioni innovative: il suo sistema unisce l'evoluzione del motore V12 della Aventador, dotato di valvole in titanio e con 785 CV di potenza, ad un motore elettrico da 34 CV montato nel cambio per una maggior prontezza di risposta. Rispetto ad un ibrido convenzionale e ai mild hybrid visti finora, il sistema qui ha l'obiettivo primario di dare un valore aggiunto in campo prestazionale contenendo però anche il peso.

Lamborghini Sian

Per questo motivo alla classica batteria è stato preferito un supercondensatore, un dispositivo in grado di accumulare e cedere energia più rapidamente con peso contenuto: secondo la Casa è infatti tre volte più leggero di una batteria al litio di pari potenza e tre volte più potente di una con lo stesso peso. L'intero sistema a 48 V aggiunge infatti appena 34 kg e sviluppa altrettanti CV portando la potenza complessiva a quota 819 CV, un record per il costruttore.

Lamborghini Sian

Una spinta in più

Il motore elettrico ha principalmente la funzione di booster in accelerazione: attivo fino a 130 km/h, fornisce una coppia aggiuntiva rendendo la vettura più veloce del 10% e aumentando anche la fluidità. Inoltre, pur non offrendo una vera e propria autonomia di marcia elettrica, cosa che la classifica appunto come "mild" e non come ibrida vera e propria, è in grado di muovere l'auto per compiere manovre come il parcheggio e assolve anche la funzione di retromarcia (come fanno i due motori anteriori sulla Ferrari SF90 Stradale, che però è a tutti gli effetti un'ibrida plug-in). Grazie al sistema di recupero energetico il supercapacitore si ricarica completamente ad ogni frenata.

 

Fotogallery: Lamborghini Sian 2019