L'auto simbolo della motorizzazione italiana festeggia il compleanno numero 63 con tante novità, a partire dalla creazione di Casa 500

Il 4 luglio è una data particolare. Per gli americani, che festeggiano il Giorno dell’indipendenza, ma anche per Fiat, che celebra il compleanno della 500. Nata ufficialmente il 4 luglio del 1957, a distanza di mezzo secolo esatto, il 4 luglio del 2007, si è presentata nella veste attuale con una festa che ha animato tutta Torino.

Da quell’anno, ogni anno, il 4 luglio la 500 si arricchisce di qualche novità (la Cabrio, la Abarth, la L e la X, ad esempio). Il 2020 sarebbe stato l’anno dell’elettrica, ma il Covid-19 ha scombussolato i piani. Fiat però ha voluto ugualmente “spegnere le candeline” – questa volta 63 – anche se solo in modo virtuale. Peraltro il giorno dopo gli apprezzamenti ricevuti dal presidente Mattarella.

La Virtual Casa 500

Tra le iniziative organizzate per il compleanno c’è la Virtual Casa 500, anteprima digitale della mostra “Casa 500” che sarà visitabile a partire dalla prossima primavera al quarto piano della Pinacoteca Agnelli, che ha sede al Lingotto, il mitico stabilimento che Fiat inaugurò nel 1923.

Si tratta di un museo virtuale che racconta la storia della 500, dalle origini ad oggi, con uno sguardo anche verso il futuro dell’utilitaria più famosa del Belpaese. Il museo può essere visitato anche a distanza, con uno smartphone, un tablet o un pc.

Fotogallery: Fiat 500: tutte le iniziative in occasione del 4 luglio

Un percorso in 11 aree tematiche

L’esposizione digitale si sviluppa su 11 aree tematiche che ripercorrono la storia della 500 attraverso tre generazioni. Quella “democratica” del ’57, quella “individualista” del 2007 e quella “socialmente responsabile” del 2020.

Durante il tour si può capire il contesto storico, culturale e sociale che portò alla nascita della 500 e si può approfondire l’evoluzione del design: attraversi interviste, spot pubblicitari, bozzetti, video e immagini, si possono conoscere tanti aspetti noti e meno noti legati al modello.

Via agli ordini

Contestualmente alla Virtual Casa 500, Fiat oggi 4 luglio apre ufficialmente gli ordini della 500 La Prima Cabrio, versione di lancio della nuova elettrica. Dedicata soltanto a coloro che l’hanno prenotata durante la fase di pre-booking (che ha fatto registrare un promettente “tutto esaurito”) adesso l’auto arriva ufficialmente in concessionaria, dove si potrà trasformare la prenotazione in ordine vero e proprio.

Fotogallery: Fiat 500 elettrica

Questa la dotazione di serie:

  • Fari full led
  • Rivestimenti in Eco-Leather
  • Cerchi da 17” con finitura diamantata
  • Inserti esterni cromati
  • Infotainment Uconnect 5 con schermo 10”25
  • Navigator satellitare
  • Strumentazione digitale
  • Intelligent Adaptive Cruise Control (iACC) and Lane Centering
  • Traffic-sign recognition
  • Autonomous Emergency Brake con riconoscimento pedoni e ciclisti
  • Intelligent Speed Assistant
  • Lane Control
  • Telecamera posteriore ad alta risoluzione
  • Sensori crepuscolari e abbaglianti automatici
  • Chiamata di emergenza
  • Freno di stazionamento elettronico

I servizi legati alla mobilità elettrica

Con il debutto nella mobilità a zero emissioni, Fiat introduce anche una serie di app e servizi dedicati proprio all’uso di un’auto elettrica. Si parte con Fiat app, scaricabile già negli store Apple e Google, permette di controllare a distanza la propria auto.

Attraverso lo smartphone si può vedere lo stato di carica della batteria, si possono aprire o chiudere le porte, accendere le luci o il climatizzatore. Grazie alla funzione My Navigation si possono anche impostare da casa percorsi e tragitti per trovarseli già impostati sull’auto al momento della partenza.

Fiat 500: tutte le iniziative in occasione del 4 luglio

Fiat ha rilasciato anche l’app My Easy Charge, che permette di gestire con facilità la ricarica pubblica presso i 150.000 punti presenti in Europa della rete Digital Charging Solutions (i primi tre mesi del servizio sono gratuiti acquistando una 500 “La Prima” cabrio o berlina), e l’app My EasyWallbox, che consente di gestire la ricarica casalinga impostando timer, soglie di spesa e livelli di carica da raggiungere.