Le prime colonnine sono già attive e il progetto sarà ultimato entro la fine del 2021

McDonald’s Italia ed Enel X uniscono le forze per portare 200 punti di ricarica nei parcheggi di 100 ristoranti della famosa catena americana di fast food sparsi per la Penisola.

Le colonnine saranno installate e funzionanti entro la fine del 2021. Si tratterà di JuicePole e JuicePump e daranno la possibilità ai clienti McDonald’s di ricaricare rispettivamente a 22 kW in corrente alternata o a 50 kW in corrente continua. 

I benefici ambientali

McDonald’s ha già avviato un’iniziativa simile in Inghilterra e, evidentemente soddisfatta dei risultati ottenuti al di là della Manica, ha deciso di riproporla anche qui da noi con un partner d’eccezione come Enel X.

Enel X e McDonald's insieme per le colonnine di ricarica nei ristoranti

La collaborazione tra le due aziende avrà ritorni positivi in termini di impatto ambientale. Si calcola infatti che quando il progetto sarà a pieno regime permetterà di risparmiare oltre 1.800 tonnellate di CO2 al’anno.

Colonnine a portata di app

Le prime colonnine Enel X di questo progetto sono già attive e a queste se ne stanno velocemente aggiungendo altre. Per ora i McDonald’s dotati di colonnine sono quelli di Desio, Eboli, Loreto, San Benedetto del Tronto, Ancona e Osimo. Presto si aggiungeranno i ristoranti di Piombino, Barberino del Mugello, Alessandria, Quartu Sant’Elena e Firenze.

Mano a mano che le colonnine diventeranno attive saranno visibili attraverso l’app di Enel X JuicePass, attraverso la quale si può consultare lo stato di funzionamento e le modalità di accesso a decine di migliaia di punti di ricarica in tutta Europa.

 “L’accordo con McDonald’s permette alle persone di avvicinarsi in modo facile e consapevole al mondo della mobilità elettrica, l’unica vera opzione per spostarsi nel pieno rispetto dell’ambiente – ha dichiarato Federico Caleno, responsabile e-mobility Italia di Enel X – I nuovi punti di ricarica si aggiungono agli oltre 10.500 che abbiamo già installato in tutto il Paese e sono parte di un progetto più ampio che ci vede impegnati nella realizzazione di un network di infrastrutture europeo”.  

Enel X prevede di raggiungere quota 28.000 punti di ricarica entro il 2022.