Non ha elettronica, non regge agli urti, sbanda e frena debolmente: l'ADAC stronca la Suda SA01, che non vale i 10.000 euro che costa

L’ente tedesco ADAC, il più grande club automobilistico d’Europa, ha svolto una serie di crash test sulla Suda SA01, un’elettrica cinese che in Germania costa circa 19.390 euro, cifra che con gli incentivi arriva a 10.390 euro.

La domanda che si è posta l’ADAC è stata semplice: quanto vale, in termini di sicurezza, una vetturetta a zero emissioni dal costo così contenuto? La risposta è chiara, e la si comprende perfettamente anche se non si mastica una parola di tedesco.

Zero elettronica

Prima di tutto, bisogna spiegare che a causa dei bassi volumi di vendita, la Suda SA01 non ha bisogno di superare nessun tipo di crash test per poter circolare in Germania. La legge le dà l’idoneità proprio per il fatto che è venduta in pochi esemplari.

Fotogallery: Suda SA01

Anche per questo motivo, l’ADAC ha voluto comunque testarne la sicurezza. Ha scoperto, e non ci voleva molto, che il costo così contenuto deriva dal fatto che l’auto non ha airbag né ESP. È sprovvista addirittura di ABS. Inoltre, anche dal punto di vista strutturale, è davvero poco robusta. Lo dimostra un video che lascia poco spazio all’immaginazione e che mostra la fatica con cui i tecnici dell’ADAC provano ad estrarre i manichini dall’abitacolo.

  • No Airbag
  • No ESP
  • No ABS

Zero stabilità

Nel video rilasciato dall’ADAC si notano anche i risultati di manovre di emergenza che simulano situazioni in cui ci si può trovare nella vita di tutti i giorni. Ebbene, anche in questi casi la Suda SA01 si mostra difficile da controllare e propensa a perdere aderenza al posteriore, con gravi rischi di testa coda. L’auto ha sbandato già ad una velocità di 70 km/h mentre altre auto di pari segmento affrontano le stesse manovre a 90 o anche 95 km/h.

Inoltre, anche dal punto di vista della frenata, l’elettrica cinese è stata valutata negativamente, essendo equipaggiata con un impianto poco efficace che non permette l’arresto entro distanze accettabili. L’auto, che è lunga 4,42 metri e che pesa circa 1.400 kg, ha frenato da 100 a 0 km/h in 41,8 metri quando la media di veicoli simili si aggira intorno ai 30/35 metri.

Ci sono anche cinesi buone

Nel pubblicare i risultati dei test svolti su questa Suda SA01 l’ADAC ha voluto precisare che ci sono anche cinesi ben fatte in circolazione. Anzi, ha citato anche modelli che nello stesso tipo di valutazione hanno ottenuto ottimi voti come la MG ZS EV o la Aiways U5.

Tra altre elettriche Made in China che sono uscite bene dalle valutazioni di enti che si occupano di sicurezza citiamo anche la XPeng G3, valuta sia da C-NCAP sia da C-IASI e in vendita anche in Europa.