Secondo lo studio promosso da Nissan tra i motivi principali del passaggio ambiente e minori costi di gestione

L'Europa, diventata il primo mercato al mondo per le auto elettrificate, è probabilmente il luogo dove la transizione energetica sta accelerando di più.

Non solo per i consistenti incentivi messi in campo dai vari Paesi, per le stringenti normative antinquinamento o per gli ingenti investimenti comunitari per il sostegno della filiera elettrica, ma anche perché nel Vecchio Continente si sta diffondendo una cultura della mobilità a zero emissioni che non può che fare da volano alla decarbonizzazione. Ed è quanto emerge anche da un nuovo sondaggio di Nissan.

Auto elettrica? Tutti contenti

La Casa ha condotto un’indagine completa sulle abitudini di guida e l’esperienza generale degli automobilisti. Secondo lo studio, che ha coinvolto 7.000 europei equamente suddivisi tra possessori di auto elettriche e termiche, il 70% degli intervistati si è detto pronto a prendere in considerazione l’acquisto di un’elettrica come prossima auto.

Guardando solo alla metà che già guida un’auto elettrica, le statistiche parlano chiaro: l’89% pensa di aver fatto la scelta giusta, il 74% si sente più rilassato al volante e il 77% apprezza la maggiore fluidità di guida. Ma soprattutto, il 97% ha dichiarato che il passaggio all’auto elettrica ha risposto alle proprie aspettative per tre motivi in particolare.

  • Bassi costi di gestione
  • Prestazioni brillanti
  • Fluidità di guida
2021 Nissan Ariya

Il nodo dell’autonomia

Gli ostacoli maggiori, quando si parla di elettrico, sono sempre rappresentati dall’autonomia e dal tempo necessario per caricare le batterie. Ebbene, dallo studio di Nissan emerge che quello dei km percorribili con un pieno di elettroni è in realtà per molti un problema che rimane sulla carta. Il 70% di coloro che già guidano un’auto elettrica, infatti, ha ammesso che l’autonomia superi le aspettative che avevano prima dell’acquisto.

Questo tema, tuttavia, viene visto ancora come un ostacolo per il 58% degli automobilisti che non sono ancora passati ad un’auto elettrica.

I motivi per cui si passa a una BEV

Nissan ha provato anche ad individuare quali siano le principali leve che portano all’acquisto di una vettura a zero emissioni ne ha individuate due principali.

  • Il motivo principale riguarda il minor impatto sull’ambiente: questo aspetto sarà determinante per il 49% di coloro che la compreranno come prossima vettura (così come lo è stato per il 40% di chi l’ha già comprata).
  • C’è poi un 31% che passerà ad un’auto elettrica per i ridotti costi di manutenzione. Ed in effetti, l’83% di chi guida una vettura a zero emissioni conferma spese di esercizio minori addirittura di quanto previsto.