Cominciano ad arrivare le mail a chi ha effettuato il pre-ordine e Palo Alto conferma l’inizio della produzione nel corso del 2021

“Ciao! Congratulazioni, hai compiuto il primo passo per diventare un proprietario Tesla! La produzione del Cybertruck comincerà entro la fine del 2021 e sarà un momento emozionante per tutti”. Comincia così l’email che Palo Alto ha inviato a chi aveva ordinato il pick-up elettrico, a conferma del fatto che la nuova creatura vedrà la luce già da quest’anno.

Un giro sui social suggerisce però che non tutti quelli che hanno versato l’anticipo richiesto hanno ricevuto il messaggio. Per i meno fortunati, si aspetta quindi una comunicazione ufficiale dalla Casa. La coincidenza con il lancio del Ford F-150 Lightning, in ogni caso, sembra tutto fuorché una casualità.

Il Ceo l’aveva detto

Già nelle scorse settimane, Elon Musk aveva lasciato qualche notizia su Twitter. Il 7 marzo aveva scritto che i primi aggiornamenti sul Cybertruck sarebbero arrivati nel secondo trimestre del 2021.

 

Ma un tweet successivo aveva spento gli entusiasmi. Il 16 aprile, di fronte alla domanda sulle consegne che Tesla avrebbe fatto a fine anno grazie alla nuova Gigapress in Texas, il Ceo aveva risposto parlando solo delle Model Y, con un “produzione limitata” poco rassicurante.

 
 

Sembra però che l’atteso aggiornamento sia finalmente arrivato. È l’utente Peyton (@peytonlschaefer) a pubblicare la foto dell’email ricevuta dalla Casa. Le tempistiche di questo messaggio suggeriscono che la concorrenza di Rivian R1T e del Ford-150 Lightning abbiano messo paura a Palo Alto, costringendolo ad accelerare la produzione.

 

Ecco come sarà

Cybertruck arriverà sul mercato in tre versioni, da uno, due o tre motori. La prima ha trazione posteriore, le altre due le quattro ruote motrici. In base al modello, varierà anche l’autonomia, compresa tra un minimo di 400 km (Standard Range) a un massimo di 800 km. La versione intermedia percorrerà circa 480 km con una sola ricarica.

Il pick-up elettrico, che ha fatto discutere per il suo aspetto, monterà probabilmente le nuove batterie 4680, come la Model Y. Durante l’attesa, se non vedete l’ora di mettere le mani sulla vettura o volete risparmiare un bel po’ di soldi, potete giocare con il modello radiocomandato di Hot Wheels, che comprende anche il quad.