Svelata la nuova versione da sparo dell'ammiraglia di Elon Musk: 1.020 CV e 0-100 in 1"99. Ma le innovazioni sono tante

La Tesla Model S Plaid è arrivata. Non solo nel senso che è stata finalmente mostrata con una presentazione tenutasi presso lo stabilimento di Fremont in cui Elon Musk in persona ha parlato sul palco, ma anche nel senso che è stata consegnata ai primi proprietari.

Entrata a listino in sostituzione della precedente Performance, si presenta con la Tesla più potente di sempre e così sarà fino all’arrivo della nuova Roadster, visto che la versione ancor più esagerata Plaid+ inizialmente schedulata per il 2022 è stata invece cancellata.

Rotori in carbonio per i motori

Ma conosciamola meglio questa Tesla Model S, e partiamo da quello che già si sapeva. L’auto adotta il powertrain Palladium che si compone di tre motori elettrici e che sprigiona una potenza complessiva di 1.020 CV. Quanto basta per spingere l’ammiraglia di Palo Alto da 0 a 100 in 1”99 e per farle coprire il quarto di miglio in un tempo di 9”23, con una velocità d’uscita di 249,4 km/h. A livello di velocità massima, invece, l’auto arriva a 322 km/h.

Prestazioni di questo livello sono garantite da un’interessante innovazione tecnologica. “Per quanto ne sappiamo – ha detto Elon Musk – questa è la prima volta che un’auto di serie adotta motori elettrici con rotore in carbonio. È una cosa molto difficile da realizzare perché il carbonio e il rame hanno tassi di espansione termica molto diversi, ma questo ci permette di raggiungere potenze più alte”.

Unità elettrica Tesla Model S Plaid
  • Potenza max: 1020 CV
  • 0-100: 1"99
  • Quarto di miglio: 9"23
  • Velocità max: 322 km/h
  • Autonomia: 624 km

Si ricarica più in fretta

Adesso arriviamo a quello che è stato svelato ieri sera. Prima di tutto, l’auto ha subito alcuni ritocchi estetici che le permettono di migliorare l’aerodinamica. Ora il Cx è di 0,208 e questo valore è il più basso tra i normali modelli di produzione.

Inoltre, durante la presentazione, Elon Musk ha detto che l’auto ha un’autonomia di 628 km e che la può caricare 300 km in 15 minuti. Il che significa che sulla Plaid a una ricarica più rapida rispetto alla Model S attuale. Peccato però che non sia sceso in ulteriori dettagli. Ha detto però che i Supercharger V3, che per ora caricano a 250 kW, potrebbero alzare la potenza a 280 e poi anche a 300, senza dare però delle tempistiche.

Si sa anche che sulla nuova Model S, e quindi anche sulla Plaid, arriva una nuova pompa di calore che, stando alle parole del numero uno di Palo Alto “È il 30% più efficiente quando fa freddo e richiede anche il 50% in meno di energia per scaldare l’abitacolo”.

Tesla Model S Interno Plaid

Più comfort e più intrattenimento

A livello di comfort, l’auto è stata dotata di vetri più spessi, che insonorizzano meglio un abitacolo che dispone di un nuovo sistema audio a 22 altoparlanti con una potenza di 920 watt. Dentro arriva anche la nuova user interface dotata dei processori AMD che sono presenti anche sulle console di gioco di ultima generazione, come la PlayStation 5. Anche sotto questo aspetto, la Model S Plaid è l’auto più veloce di tutte.

Per il resto, gli interni ora sono più simili a quelli delle Model 3 e delle Model Y. E il volante “Yoke” è stato confermato. Elon Musk non si è soffermato troppo su quello, ha solo detto che garantisce grande visibilità. Non è chiaro (ma è probabile) se ci sarà anche un volante “tradizionale” disponibile.

La produzione delle Plaid inizierà con 100 esemplari a settimana e arriverà a 1.000 a settimana entro il terzo trimestre dell’anno. Il prezzo in America è di 129.900 dollari e in Italia è di 129.900 dollari. Sì, avete letto bene, anche da noi, come negli USA, il listino è aumentato di 10.000 euro.

Fotogallery: Tesla Model S Plaid