Rivian sta crescendo. La fabbrica di Normal, in Illinois, sta accelerando la produzione del pick-up R1T e dopo lo stop do 10 giorni di inizio gennaio, deciso per riorganizzare i processi, ha iniziato a incrementare il ritmo di costruzione del modello.

RJ Scaringe, ceo e fondatore della Casa sostenuta (anche) da Amazon, ha affermato durante la conferenza digitale Wolfe Research, che l’azienda sta raggiungendo una sorta di velocità di crociera per quanto riguarda la produzione e che Rivian sta ponendo le basi per costruirsi un solido futuro. Addirittura, alla domanda su “Cosa sarà Rivian nel 2030”, Scaringe ha risposto che “con la futura gamma di modelli, il brand potrebbe arrivare a conquistare un 10% di quota dell’intero mercato mondiale delle auto elettriche”.

Poco sopra quota 1.000

Dopo la quotazione in Borsa e il successo commerciale, non c’è da dubitare che Rivian possa crescere, anche di molto, nel prossimo futuro. Ma i fatti dicono che nel 2021 la Casa ha prodotto 1.015 veicoli (ne aveva previsti 1.200) e adesso potrebbe arrivare a una produzione annua di circa 20.000 unità.

Le stime erano state riviste al ribasso sia per una serie di ritardi sulla tabella di marcia dovuti anche alla pandemia (nel 2019 lo stesso Scaringe credeva di arrivare a fine 2021 con 20.000-40.000 veicoli venduti) sia per la crisi dei chip, che il fondatore del brand vede come “l’ostacolo più insidioso” da superare per ampliare la produzione.

 

Tra van e batterie

Rivian, però, mantiene alta la fiducia nel futuro. Sia perché è supportata da aziende solide come Amazon e Ford, con il colosso dell’e-commerce che oltre a detenere il 20% della società ha ordinato 100.000 furgoni per le consegne (i primi dei quali sono in dirittura d’arrivo) sia perché sta ampliando la propria struttura con una nuova fabbrica statunitense e con la creazione di una succursale europea.

Come se non bastasse, la Casa sta allargando i propri orizzonti. Dopo aver registrato un marchio per la produzione e vendita di biciclette elettriche, adesso sta lavorando sulla messa a punto di linee pilota per la produzione interna di batterie. “Non è una scelta; è una necessità”, ha detto Scaringe sulla questione.

Fotogallery: Rivian R1T 2021 le foto della prova