Le Ford Mustang Mach-E destinate all'Europa avranno batterie LFP. O meglio: alcune versioni della Ford Mustang Mach-E vendute sui mercati del Vecchio Continente riceveranno batterie LFP.

La mossa è frutto del fatto che per incrementare le vendite di auto elettriche la Casa dell'Ovale Blu deve diversificare a livello di accumulatori. Però, conferma anche che la chimica litio-ferro-fosfato sta piano piano prendendo piede anche fuori dai confini della Cina - vera patria di questo tipo di accumulatori - affermandosi come alternativa con buone prestazioni e prezzi ridotti rispetto alle tradizionali "ioni di litio".

Si parte dall'Europa, poi tocca agli USA

Che Ford avrebbe adottato anche batterie LFP oltre a quelle usate fino a ora al nichel-cobalto-manganese (NCM) si sapeva. La Casa ha dichiarato di recente di aver stanziato 3,5 miliardi di dollari per realizzare una fabbrica di batterie proprio di tipo LFP in Michigan. Si tratta di batterie prodotte su licenza CATL, il primo produttore di accumulatori per auto al mondo, che per primo ha spinto sul litio-ferro-fosfato.

Ford costruisce la 150.000 Mustang Mach-E - 30 novembre 2022

Ford inizierà a produrre batterie LFP nel 2026, ma già a quest'anno inizierà a montarle sulle sue auto elettriche. Le comprerà proprio da CATL e il primo modello a riceverle sarà la Mustang Mach-E destinata all'Europa. Non si sa ancora, però, quali versioni manterranno la batteria usata fino a oggi e quali passeranno a quella nuova.

Si sa, invece, che dal 2024 al SUV elettrico dell'Ovale Blu si aggiungerà anche l'F-150 Lightning. Anche per il pick-up a zero emissioni (stavolta venduto negli Usa), non è stato specificato quante e quali varianti avranno la batteria LFP e quante resteranno NCM.

A ognuno la sua auto elettrica

L'idea di Ford è quella di differenziare l'offerta per consentire ai propri clienti di scegliere l'auto che meglio risponde alle loro esigenze di mobilità. Le batterie LFP, con tutta probabilità, saranno usate per i modelli d'attacco, che potranno vedere un ritocco al ribasso dei prezzi.

2022 Ford F-150 Lightning Vista Laterale

Il pick-up elettrico Ford F-150 Lightning

Jim Farley, presidente e ceo di Ford, ha detto: "La gamma di veicoli elettrici di Ford ha generato un'enorme domanda. Stiamo mantenendo i nostri impegni mentre ridimensioniamo le batterie LFP e NCM e migliaia, e presto milioni, di clienti inizieranno a raccogliere i vantaggi dei veicoli elettrici Ford con veicoli elettrici all'avanguardia e durevoli tecnologie di batteria che stanno diventando sempre più accessibili nel tempo".

Diversificare la chimica delle batterie aiuterà Ford anche ad aumentare i volumi produttivi. La Casa spera di chiudere il 2023 con 600.000 auto elettriche consegnate, ma mira di arrivare al 2026 toccando quota 2 milioni. Avere diversi tipi di batteria a disposizione può garantire ritmi di crescita così elevati.

Fotogallery: Il test della Ford Mustang Mach-E GT